L’origine del gruppo risale al 2005, quando Francesco Frilli (chitarra), Superunz (basso) e Gabriele Canocchi (voce e chitarra) stendevano le prime bozze di quei pezzi che poi diventeranno: 100 Days, Kamikaze, Why Apologize?, No Limits. In seguito Gabriele uscì dal trio e Francesco ritrovò i suoi vecchi compagni Stefano Poggi (Synth) e Riccardo Senesi (batteria), con cui suonava in passato negli “Esperienza”. Dai quattro naquero gli “Snack’s Mates” con alla voce Stefano Mazzei. Nell’estate del 2006 Stefano Mazzei e Riccardo Senesi abbandonano la formazione. A Settembre 2006 entra a far parte del gruppo Richard Cocciarelli (batteria), che già suonava con Superunz nei “Quebegue”. Da lì il nuovo quartetto inizia una lunga ricerca fra i vari cantanti dell’area fiorentina, fra cui Vitmar Basha, Alessandro Matera, e Vanni degli “Upanishad”, e nel Dicembre del 2006 sotto il nome “LaFabbrica” incide il primo demo con sei pezzi cantati da Francesco, il quale fino ad allora aveva scritto tutti i testi. Nel Febbraio 2008, dopo varie esperienze, il gruppo decide che doveva essere Francesco la voce della loro musica. Fra la meta di Dicembre 2008 e e la metà di Febbraio 2009 LaFabbrica incide il suo primo disco dal nome “Soakin’ wet” presso la “EL-SOP Recording” di Leonardo Magnolfi. LaFabbrica è un insieme di suoni, gusti ed esperienze musicali diverse che spaziano dal Jazz al Metal. Alla fatidica domanda: “Che genere fate?” rispondono giocosamente “EMO-BOAR!”, che racchiude un po’ dei loro caratteri fatti d’ironia, sensibilità e schietto istinto sanguigno……. ma in fondo per loro è solo sano e puro ROCK