"Everything goes to hell, anyway..." - Tom Waits

La MaLaStraDa nasce nel 2010 come prosecuzione del progetto solista di Andrea Caovini, in essere per la pubblicazione di un libro, "Prenestinity" per l'editrice Zona di Arezzo, e del relativo Audiolibro per i tipi di Terre Sommerse di Roma, dalle musiche e testi dell'audiolibro prende spunto questo progetto a tutti gli effetti cantautorale, attivo dal vivo da fine 2010 fino ad oggi. Dopo diverse aperture a live importanti (Il muro del canto, Mannarino, Area765, Oratio ed altri) La MaLaStraDa prende la via del disco completando il repertorio e stampando prima l'EP Colpa del vino, interamente autoprodotto, nel 2012 ed infine questo disco che dopo 2 anni di lavori e collaborazioni importanti (Giancane, Adriano Viterbini, gaLoni, Lo Spinoso...) e la stabilizzazione della formazione di base in un trio con Andrea Caovini appunto al pianoforte e voce, Emanuele Colandrea (Eva Mon Amour, Cappello a Cilindro ed un affermato progetto solista) alla batteria e cori e Luca Balsamo al basso è alle prese con una tournée che è partita da Roma il 10 Marzo ed ha attraversato al momento 7 regioni con oltre 25 date. Il disco composto da 13 brani originali ed i relativi live che lo propongono hanno la caratteristica di non essere tutelati da SIAE, quindi liberi dalle richieste di permesso, essendo Andrea Caovini uno dei più attivi promotori del movimento No Siae per l'abolizione del monopolio in tema di diritti d'autore.