La Nevicata Dell'85 nasce nel 2009 come progetto musicale composto da Ivan Cortesi (parole, voce, chitarra) e da Andrea Ardigò (batteria, pad).
Inizialmente i due sviluppano l'idea di un combo strumentale dove i pezzi si muovono su vigorosi e repentini cambi di dinamica/atmosfera: la calma è rallentata e dilatata, cadenzata e apparente, portratrice di un'invisibile tensione che sfocia in addominali escursioni rumoriste.
Sono brani che sfidano il tempo e il suo scorrere.
Colonne sonore di un osservatore muto.

In pochi mesi si costituisce parte dello scheletro del progetto e matura la volontà e la necessità di protendersi e superare i limiti della formazione a due: si aggiunge alla formazione Davide Catoggio (basso e chitarra).
Insieme all'ampliamento della formazione si fa spazio la necessità di allargare anche gli orizzonti sonori: alla parte strumentale si aggiunge un cantato (prevalentemente voce parlata e urlata) che vuol essere il corpo e il fiato dei luoghi propri, evocazione di Bergamo, delle sue periferie e della sua provincia, dei ricordi.

Nel 2011 esce il disco omonimo “La Nevicata Dell'85” (Fumaio Records): dieci pezzi che solcano atmosfere post-rock, noise e ambient. Canzoni che forzano la rotta, insistendo in strutture e traiettorie ora scandite da parole e ora abbandonate a sé e al proprio lento disvelarsi.

Il disco riceve ampi consensi da parte della critica specializzata e permette alla band di intensificare in maniera sostanziale l'attività live, ma già l'anno successivo vede i tre musicisti rinchiudersi nuovamente in studio per mettere mano a quelle che saranno le tracce del lavoro successivo.

Il nuovo album, “Secolo”, vede la luce nell'Autunno 2013. Si compone di otto canzoni in grado di combinare con maestria e sapienza delicate melodie post rock con improvvise esplosioni dal sapore quasi hardcore.