Artista Italo-finlandese, Lara Martelli ha ottenuto il suo primo contratto discografico all'età di 16 anni e in
questi anni ha esplorato il mondo dell'underground italiano ottenendo ottimi riscontri di critica e di pubblico.

Lara ha collaborato con Daniele Silvestri, ideato e condotto un programma su TMC2, ha registrato il suo secondo
disco ai Southern Tracks Studio di Atlanta, ha recitato accanto a Giancarlo Giannini, si è esibita al 5° Tributo
Ufficiale a Jeff Buckley a Chicago e ha suonato in giro per la penisola esibendosi nei migliori club italiani.

Con il suo primo disco intitolato “Lara I” (1997), Lara ha vinto la prima edizione di Sanremo Rock, nella categoria
emergenti e con il secondo lavoro “Orchidea porpora” (2002) ha saputo attirare l'attenzione con il suo rock
intimista ed emozionale.

A distanza di cinque anni da “Orchidea porpora” esce “Cerridwen” il terzo disco, un lavoro dalle atmosfere nordiche,
calde e avvolgenti con il quale Lara -accompagnata dal bassista Francesco Aliotta- ha dato sfogo ad una vena
creativa molto più intimista e sperimentale, meno rock del passato.
“Cerridwen” racconta storie personali, oniriche e mette in luce la voce di Lara in tutta la sua bellezza.
Il video di “Stupid Desires” - primo singolo estratto dal nuovo lavoro discografico - è stato selezionato tra i
finalisti del concorso “Corti on line” organizzato e promosso dalla Festa del Cinema di Roma.
Questo quarto album rispecchia in pieno la personalità poliedrica ed internazionale dell’artista che esplora ,attraverso un raffinato mix di samples elettronici e melodie soul-r’n’b,sapientemente mescolate dal compagno artistico Pierfrancesco Aliotta, multi strumentista e producer ,il Nuovo Mondo.


LARA MARTELLI – BIOGRAFIA

Italo-finlandese, nata nel 1977, Lara Martelli inizia a studiare danza e canto gospel all’età di 10 anni.
Si appassiona al jazz di Billie Holiday, Nina Simone e Duke Ellington. Più avanti scopre il rock di Janis Joplin
e forma, all’età di 14 anni, il suo primo gruppo. Verso i 16 anni ottiene il primo contratto discografico, al quale
segue un tour di due anni che la porta a girare i club di tutta Italia.
Nel giugno del ‘95 Lara si classifica al secondo posto al Festival della musica europea di Thessaloniki, Grecia.
Nel giugno del ‘97 esce il suo primo lavoro intitolato semplicemente “Lara I”, con il quale Lara partecipa alla
prima edizione di Sanremo Rock, vincendo nella categoria emergenti.
In seguito collabora con Daniele Silvestri interpretando il brano “Giro in si” presente nel suo disco “Sig. Dapatas”.
Parallelamente all'attività live, Lara realizza e conduce il programma “Colorage”, su TMC2 e recita accanto a
Giancarlo Giannini nel film “Terra Bruciata” realizzando inoltre due brani per la colonna sonora del film.
Nell’inverno 2001, dopo tre anni di intensa attività live nell’underground italiano, Lara inizia a lavorare ad
un nuovo progetto discografico che la vede rinnovata nelle sue doti espressive.
Nell' ottobre 2002 esce il secondo disco disco “Orchidea porpora” e il 17 e 18 novembre Lara si esibisce -come
unica artista italiana- al 5° Tributo Ufficiale a Jeff Buckley che si svolge all’Uncommon Ground e allo storico
Metro di Chicago.
Di ritorno dagli Stati Uniti, il 23 novembre 2002 Lara dà via al tour “Orchidea porpora” al Rolling Stone di Milano.
Lara si esibisce per un anno nelle principali città italiane – e in alcune delle più belle venue della penisola
– ottenendo una densa crescita di pubblico e di fan.
A novembre 2002 Lara si esibisce al M.E.I. (Meeting Etichette Indipendenti) in uno showcase di presentazione
dell’album; successivamente realizza una cover dei Beatles, “Across The Universe”, per la compilation “Let It Boom”
curata da MusicBoom, che risulterà essere il brano piu’ scaricato con oltre 5000 download.
Il regista Daniele Persica realizza per lei due videoclip, “Ode a Renoir” (che ottiene la nomination al M.E.I. di
Faenza come Miglior Video Indipendente) e “Orchidea porpora”.
Lara si dedica successivamente alla scrittura del seguito di “Orchidea porpora” .
Nel giugno del 2005 Lara apre il concerto romano di James Taylor Quartet nella splendida cornice del Teatro di
Ostia Antica, presentando al pubblico -in anteprima- alcuni dei brani che andranno poi a far parte del nuovo lavoro
discografico “Cerridwen”. La formazione che accompagna Lara sul palco di Ostia vede la presenza di una violoncellista,
un bassista e tastierista e, come special guest, Roberto Angelini alla chitarra.
Sempre in questo periodo, Lara inizia a partecipare attivamente al progetto di REC -RADIO EFFETTI COLLATERALI,
web radio a supporto della musica indipendente, collaborando in qualità di autrice e conduttrice di alcuni programmi.
Nel luglio 2006 Lara partecipa al Tributo a Nick Drake “Way to Blue” a Villa Doria Pamphili, Roma, dove propone due
vibranti riletture di "Cello Song" e "Time of No Reply".
Dopo aver continuato a girare l'italia e parte dell'europa con la sua band,Lara pubblica nell'ottobre del 2007 il
terzo album cantato interamente in inglese,"Cerridwen",che vince il premio M.E.I come "rivelazione indie pop."
Il primo video del singolo estratto,"stupid desires" per la regia di Ivan Vania vince il premio M.E.I come migliore
fotografia a l Festival dei corti di Orvieto e arriva in finale al festival del cinema di Roma. Numerose le
collaborazioni di Lara con artisti della scena italiana e non ,tra cui gli "Hollowblue"e il progetto inglese firmato
da Guy Pople,"Virtual Strangers".
Lara,sempre più impegnata sul fronte del live,dà ampio spazio ad altri progetti,l'ultimo,totalmente elettronico,
che porta il nome di " didn't like the disco",assieme a due nomi prestigiosi della scena elettronica romana,
Folco Peroni ed Alessandro Angiolillo e con i quali continua ad esibirsi sui palchi dei maggiori festival di musica
italiana.
Attualmente Lara partecipa come co-autrice assieme ad Andrea Farri alla realizzazione di colonne sonore per la televisione e per il cinema.Nell’inverno 2012 ha vinto l’edizione “Videoclip italiani”nella sezione “La musica incontra il cinema”per la canzone “New Dawn”scritta con Andrea Farri per la colonna sonora del film di A.Piva “Henry”.
E' impegnata nella realizzazione del suo nuovo album Electri-city e nella realizzazione del primo album della formazione elettronica " didn't like the disco", e vanta numerose collaborazioni con dj italiani e berlinesi (Leon,Ferlin,Marco Moreggia,We-Reset)
Lara Martelli porta avanti il progetto Brönsøn, in uscita con il debut album a maggio 2015.
www.laramartelli.it


www.facebook.com/laramartelliofficial