Queer band

La Rappresentante di Lista è una band nata nel 2011 dall’incontro tra Veronica Lucchesi (voce, percussioni e strumenti-giocattolo) e Dario Mangiaracina (guitalele, chitarra, fisarmonica, sassofono e voce). Lui palermitano, lei toscana, entrambi attori teatrali, scrivono a quattro mani testi e melodie. L'anno successivo alla formazione, la band inizia una lunga serie di concerti in giro per l'Italia. Nel 2013 vince Arezzo Wave Sicilia. È del 2014 invece la candidatura alle targhe Tenco - miglior disco d’esordio e la partecipazione alle finali del festival Musicultura.
Nel marzo 2014 esce il loro primo album (Per la) via di casa per l’etichetta bolognese Garrincha dischi.
Il disco, prodotto con Roberto Cammarata (WAINES, Omosumo), vede al suo interno diverse collaborazioni: Banda alle Ciance, Simona Norato, Antonio Di Martino, Serena Ganci (IOTATOLA), Angelo Di Mino.
(Per la) via di casa gira l'Italia con centinaia di concerti in teatri, club, appartamenti, terrazze, cortili, automobili e strade, tra queste il Ferrara Buskers dell' agosto 2014.
Nel giugno 2015 esce Invisibilmente, primo 45 giri estratto dal nuovo disco, in uscita sempre per Garrincha dischi. Dalla primavera del 2015, dopo uno strano incontro su di un'isola della Sicilia, la Rappresentante di Lista non è più sola. Si uniscono alla band Enrico Lupi (tromba, pianoforte e synth) e Marta Cannuscio (batteria e voce), rispettivamente provenienti da Urbino e Palermo.
Il tipo di scrittura che va delineandosi con il secondo album, è frutto di una continua ricerca musicale. L'ispirazione nasce da tutto quello che questo e l'altro mondo ci sbattono addosso, dalle quattro mura di casa, dal particolare che spiega l'universale.
La loro musica non è attribuibile a un unico nome, non la si può affidare a un unico genere. È queer: stramba, oltre il genere, trasversale.