La Rosa Tatuata - per chi aspetta testo lyric

TESTO

Pulito come il pane, un po? come la neve,
lavoro per pagare il poco che possiedo,
ho costruito la mia torre riparata dal vento
ma stamattina ho sentito le urla degli avvoltoi
rompere il silenzio.

E? dura per chi aspetta, ma non vuole aspettare,
è dura stare zitti se si vuole gridare.

Era normale recitare la vita di ogni giorno
vestito da me stesso lungo vie quasi sempre senza ritorno
e poi gli anni aggressivi di televisione sfrenata,
il rifiuto del silenzio, di chi aspetta che esploda una bomba innescata.

E? dura per chi aspetta, dura com?è adesso
come lo è per tutti, è dura per me stesso.

Ma il respiro del vento un giorno salì per le scale
passando dalla mia stanza fino al centro del temporale,

camminai rasoterra, dipinsi il volto con colori di guerra,
mi preparai ad uscire dopo aver lucidato il mio vecchio fucile.

E? dura per chi aspetta, ma non vuole aspettare
di prendere la mira prima di sparare,
è dura per chi aspetta, è duro stringere i denti,
noi, persi in questi tempi?. noi, schiavi di questi tempi.

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano per chi aspetta di La Rosa Tatuata:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone per chi aspetta si trova nell'album Al centro del temporale uscito nel 1996 per Devega.

Copertina dell'album Al centro del temporale, di La Rosa Tatuata
Copertina dell'album Al centro del temporale, di La Rosa Tatuata

---
L'articolo La Rosa Tatuata - per chi aspetta testo lyric di La Rosa Tatuata è apparso su Rockit.it il 0000-00-00 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO