La Rosa Tatuata - settembre testo lyric

TESTO

Stasera ho visto un uomo
rimasto senza tempo,
posare un fiore rosso,
lasciarlo in mezzo al campo,
ma la pioggia di settembre
non è facile da dire,
non è facile da cantare
e ancora meno da capire.
Stasera ho visto un uomo
cadere con le mani chiuse,
che questo è un cielo d?ignoranza,
fatto di nuvole e di accuse,
ed il freddo di settembre
non è bello da cantare,
non è bello da partire
e ancora meno ? da accettare.
Ieri ho visto un uomo
su di un palco precario,
stridevano le corde,
quando chiusero il sipario
e pensare che settembre
era già così vicino,
prima dell?ultimo applauso, dopo l?ultimo inchino.
Ma stasera ho visto un uomo
battersi e crollare,
armato solo di coraggio,
tra i corridoi di un ospedale,
un coraggio che in settembre
non puoi più tenere stretto,
non puoi più dirgli niente,
liberato dal suo letto.
Domani viaggeremo ancora
su quel sogno dannato,
con gli strumenti a bordo
e con un posto vuoto,
suoneremo in settembre, a giugno,
in gennaio come a maggio,
suoneremo per l?amore, per il bisogno, ?. E per il coraggio.

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano settembre di La Rosa Tatuata:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone settembre si trova nell'album Al centro del temporale uscito nel 1996 per Devega.

Copertina dell'album Al centro del temporale, di La Rosa Tatuata
Copertina dell'album Al centro del temporale, di La Rosa Tatuata

---
L'articolo La Rosa Tatuata - settembre testo lyric di La Rosa Tatuata è apparso su Rockit.it il 0000-00-00 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO