La Sfera nasce nel settembre 2001 a Velletri (RM) da un'idea di Valerio Manganelli e Antonello Rabuffi. Entrano in formazione in pianta stabile Marco Pulcini e Daniel Pucci ed il gruppo comincia un intensa attività live con l'acronimo "Golfo Mistico". La proposta musicale è un metal progressivo abbastanza classico e molto semplice, basato più sul sound che sul tecnicismo, caratteristica che rimarrà costante nello sviluppo musicale del quartetto. Dopo un continuo avvicendamento di musicisti arrivano a registrare, nell'autunno 2004, il primo EP, dal titolo "prologo". Troviamo Francesco Perciballi alla voce e Alessandro Spallotta alla chitarra ritmica. Il sound si impreziosisce notevolmente con l'apporto delle due new-entry e l'esperienza acquisita nel corso degli anni. L'album è un successo: i Golfo Mistico vengono conosciuti e apprezzati nell'underground italico e continuano a cavalcare i palchi del centro Italia con molta disinvoltura, è proprio in sede live, infatti, che la band dà il suo massimo. Nel settembre 2006 la svolta stilistica e caratteriale. Valerio Manganelli lascia il posto a Giulio Nardini, promessa della chitarra elettrica; Alessandro Spallotta abbandona il progetto e Daniele Roccagli si unisce in qualità di tastierista. Il nome cambia in "La Sfera". Complice una disavventura del batterista Antonello Rabuffi, ecco che nasce "La Fabbrica Dei Suoni Irraggiungibili", album dal sapore progressive, dal sound molto curato e dall'impatto devastante. Nell'estate 2008, dopo 2 anni di songwriting e concerti, arrivano finalmente le registrazioni in studio e il successivo missaggio: La Sfera comincia a girare! Quello che accadrà dopo, solo voi potete deciderlo!