È il Settembre 2008 quando Luca e Marco cominciano a buttare giù qualche idea per un gruppo con un sound molto identificativo, che nonostante i background artistici diversi andasse verso una direzione ben definita. I due, insieme a Giuliana detta Wenni, bassista, creano quindi i Light Sound Diamond. Parte quindi la ricerca di un batterista a completare il gruppo, e la scelta ricade su Ramiro, al secolo Antonio Ramires, con il quale inizia una collaborazione di un anno e mezzo, quando poi lo stesso Ramiro viene sostituito nella line up da Checco "Cheshf" Ghirlanda. Siamo ad inizio 2010, e il gruppo ha già messo insieme diverse date live, nelle quali ha alternato idee sempre più evolute, ma ancora poco è stato messo "per iscritto". È allora che cominciano i lavori di registrazione per il primo Demo, registrato interamente in casa del chitarrista Luca, composto da sette tracce. Un demo homemade, dal suono grezzo nella sua purezza, a causa di mezzi di fortuna ma anche e sopratutto frutto di mesi di duro lavoro, che è visto solo come un ovvio punto di partenza e di riferimento per le prossime attività live della band, che nel frattempo ha raggiunto la quadratura del cerchio con l'ingresso in pianta stabile di Aldo "Alfio" Mollica, sostituto al basso di Wenni, emigrata nel nord Italia per studio, alla quale vanno i più sinceri e sentiti ringraziamenti per il tempo passato nel gruppo. Nel frattempo arrivano le prime piccole soddisfazioni, con la traccia 'Telaio celeste' inserita nella compilation "Mind the gap" dell'etichetta di promozione discografica Effervescing records, insieme a nomi noti della scena alternativa italiana come Bud Spencer Blues Explosion e Be forest.