Linea 77 - Testo Lyrics 90°

Testo della canzone

Vivo di sponda
quasi in bilico un ubriaco in equilibrio instabile
Le spalle al muro la testa persa fra le nuvole resto nascosto
dentro un labirinto di pensieri
Sterili verso lacrime inutili resto immobile come un mimo sopra
il palcoscenico guardo e
Aspetto il peggio il tempo scorre costante coprendomi di polvere
i miei pensieri
Bolle che vedo salire verso la superficie come pesci che decidono

Di volare prima di morire e inevitabilmente scoppiano
Lo sguardo è perso in quel vuoto che va sotto il nome di
Concentrazione due sole cose si distinguono chiaramente
l'incertezza delle scelte
Ela solitudine che contraddistingue ogni buon giocatore resto
solo chiuso nel mio angolo
Guardo e aspetto che la situazione passi senza lasciare tracce
che feriscano
Sono la vittima e il carnefice ,il primo ostacolo forse l'unico
di sicuro ostico
Come un cieco in preda al panico perso in mezzo al traffico resto
nel kaos viaggio sui binari dei miei limiti
Non do nell'occhio e mi nascondo dietro maschere che fingono un
sorriso
Mi arrampico su impalcature che in un baleno crollano
l'impalcatura è ormai caduta
Il rumore è sordo sono in preda al panico fuggo dentro un buco
Con gli artigli tesi contro il vento in un gesto inutile segnali
poco chiari
Sono ormai la regola e sguardi senza appiglio si perdono nel
dedalo di aspirazioni più grandi del mio animo
Sono la vittima e l'ira ingoia la mia logica

Album che contiene 90°

album Too much happiness (makes kids paranoid) - Linea 77Too much happiness (makes kids paranoid)
1998 - Rock, Hardcore, Crossover Collapse Rec.
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati