Biografia di Lorenzo Artegiani Autore, compositore e cantante da sempre che vanta partecipazioni a Festival, eventi radiofonici e collaborazioni universitarie. Nel gennaio 2010 diventa produttore del suo primo Album Perché No?, realizzato con la preziosa collaborazione di Massimo Bozzi. Il disco riceve buone recensioni, pubblicate su MarteMagazine, Extra!Music Magazine, Rockit, Rockol. L'Album è stato apprezzato dal programma radiofonico Caterpillar di Radio2 Rai, il 30/06/2010 vi partecipa con un intervento live acustico. Invitato inoltre da alcune radio Network, locali e regionali per presentare il disco. 28/04/2010 Radio1 Rai, durante il programma Demo, trasmette il brano La mia bottega; 29/11/2010 Il brano Una Notte Sogna entra nella Playlist della Notte degli Indipendenti, nuovo programma del palinsesto di Isoradio con la collaborazione del M.E.I. Entra nella rosa dei vincitori di Musica Controcorrente 2011 (Roma). Selezionato per le audizioni live del Tour Music Fest 2011 (Roma). Selezionato per le audizioni live del Centro Produzioni Saint Louis 2011 (Roma). Ospite alla Festa della Musica Europea 2011 di Montalcino (SI) e di Perugia. Nel 2009 e nel 2011 collabora con l'Università degli Studi di Urbino, all'interno del corso estivo di "Cultura Italiana" rivolto agli studenti stranieri, presentando il panorama cantautorale italiano e le proprie canzoni. Partecipa al Panama Casting 2010 (Palermo) organizzato da Enzo Miceli; partecipa al Music Village 2009 Simeri(CZ); partecipa al M.E.I. 2009 Faenza invitato dalla S.I.A.E.. BIOGRAFIA PROLISSA MA SIMPATICA... Nasce nel 18 Giugno 1979, pur se per un breve soffio divino, nella decade dei mitici anni settanta. Proviene da una famiglia di artisti, in ordine sparso: del legno e della terra con i suoi frutti, del ballo e della ceramica a ed infine, ma non per questo minore, della musica. Premetto che l'arte massima è l'arte d'amare. Intraprende lo studio e il gioco del pianoforte privatamente, all'età di 8 anni con il maestro Pierluigi Montesi, viaggiando la disciplina della Classica, successivamente del Rag-time, della musica leggera, studia solfeggio e presto diviene trascrittore. Quando scoprì che ogni tasto era un interruttore magico, una porta di passaggio per giungere ad una lingua universale, parlò sempre poco, per comunicare preferiva il suono. Si esibisce per un saggio di pianoforte dopo un anno, in un piccolo teatro, dopo aver usufruito dei servizi igienici in innumerevoli e innocenti e indimenticabili occasioni. Pessimo nel gioco del calcio e drammaticamente solo, poiché non capace di portarsi a tracolla il piano, sente il capriccio di interagire con il mondo esterno, così intraprende lo studio della chitarra acustica, da autodidatta, all'età di 12 anni. La rivoluzione fu portar fuori dalle mura domestiche la sua passione e poter percuotere con propria mano le corde del vento. In un tempo indefinito inizia a comporre musica e a scrivere testi, poesie, lettere come risposta istintiva all'esigenza e alla curiosità di eseguire musica non scritta, fresca di stagione, musica nuova. La musica che non esiste. In veste di bel giovane cantautore ricco di speranze, partecipa e supera le selezioni locali di Sanremo Giovani nel '94, partecipa alle semifinali di Castrocaro negli anni '95, '96, '97, e già più consapevole, nel '98 frequenta il seminario di formazione artistico professionale dello stage L'Accademia di Sanremo, anche in questa occasione come cantautore. Conosce il maestro Claudio Beccaceci all'età di 17 anni con il quale approfondisce lo studio della chitarra, dell'armonia e della composizione. Frequenta 2 anni un corso di Jazz presso scuola di musica Bettino Padovano a Senigallia, studiando chitarra e armonia con il maestro Luca Pecchia, Ear-training con Massimo Morganti, musica d'insieme con Roberto Zechini. Con Sandra Caroni, nel 2008-2009, impara a sorridere cantando... Effetti collaterali alla somministrazione di "pop raffinato": Debutta come interprete, ballerino e cantante nell'opera buffa Ventagli e tradimenti all'ambasciata, curata dalla regia e drammaturgia di Rita Giancola, due spettacoli in occasione dell'Ottocento Festival 2005 a Saludecio (RN); compagnia Teatro della Luce. Partecipa, nell'agosto 2009, al XX° appuntamento del CANTIERE PERMANENTE di COMMEDIA dell'ARTE con i docenti Andrea Cavarra e Giovanni Balzaretti del Teatro Agricolo (Toscana). Si esibisce dal vivo, chitarra e voce, in osterie, sagre, strade, Pub... per diffondere il virus o il verbo... Da segnalare tra le esperienze significative recenti: V-Day 2007 e V2-Day 2008 a Senigallia, Notte Bianca INCANTOMARE 2009 a Sirolo. Collabora con l'Università degli Studi di Urbino, all'interno del corso estivo di Cultura Italiana rivolto agli studenti stranieri, presentando il panorama cantautorale italiano, invitato dalla Prof.ssa Ursula Vogt e dal Prof. Gianni Darconza. ...anche professore mediterraneo... Dal 6 al 13 Settembre 2009 a Simeri (CZ) partecipa, segnalato dagli operatori del settore, al Music Village - Una voce in vetrina. Si esibisce al M.E.I.(meeting etichette indipendenti)2009 di Faenza, invitato dalla SIAE in qualità di autore. Attualmente ha realizzato il suo primo album autoprodotto Perché no? con la collaborazione artistica di Massimo Bozzi e in vendita nei migliori Store del Web. Buon viaggio!