altered post-rock with female vox

MadÂme (anima folle) nasce dalla volontà di tre musicisti, Matteo Borla (chitarra), Luca Prederi (basso) ed Alex Galanti (batteria), di scrivere, dopo tanti anni e tanta musica prodotta, delle canzoni partendo dall’ispirazione e dalla libertà.e “suoniamo quello che ci viene, e teniamo solo la roba migliore”. Divieto assoluto di pensare o partire
dal genere musicale da proporre.
Tante esperienze musicali diverse, e un diverso background, hanno posto le condizioni per questo nuovo incontro e questo nuovo progetto.
In passato e fino ad oggi, Alex e Luca hanno condiviso diverse esperienze discografiche e live, anche significative (Komaday, uscito per Lucretia Records, o Timesword, uscito sotto SevenHard tra gli altri).
Matteo, Alex e Luca hanno suonato un po’ ovunque, per anni, nella cover band Miradavaga, con la quale hanno portato in giro per i teatri d’’Italia uno spettacolo teatrale unico nel suo genere: Concerto Verticale, fusione di musica, immagini e poesia dall’idea dell’alpinista Fabio Palma.
Recentemente i tre si sono trovati ancora assieme per suonare, con altri 997 musicisti contemporaneamente, nel collettivo Rockin1000, la cui video-call da guinness dei primati ha totalizzato oltre 29 Milioni di views su youtube nel solo 2015.
Tre persone che musicalmente avevano bisogno di essere completati da una voce e da un personaggio “diverso”, in tutti i sensi.
Klementine Von Tassell, cantante, multistrumentista, pittrice, artista a tutto tondo, era il pezzo del puzzle che mancava.
4 approcci musicali completamente differenti che sono la base per cercare di creare qualcosa di ampio, aperto, “libero” appunto.
L’ambiguo dilemma, dal titolo del disco, è la sintesi descrittiva della musica della band.