TASTIERISTA, PIANISTA -- si avvicina alla musica intorno agli 8 anni studiando pianoforte classico. Le prime esperienze come tastierista risalgono al 2005; la scoperta del mondo prog anni ’70 lo porta a fondare i "Living Receiver" nel giugno 2006, USA 2001), con i quali registra una demo (mai portata a termine) e suona, per la prima volta, anche brani originali. Nello stesso tempo collabora con M. Mossa Verre al progetto “Concorso di musica sperimentale” – con il quale registra alcuni primi tentativi verso l’avanguardia e la musica “colta “contemporanea – e con i "Syllogism", prog-rock band di Milano. Nel 2008 riesce a dare vita ad una formazione che si contraddistingue per un forte richiamo alla musica di Zappa ma che, purtroppo, si dissolve prima di aver avuto occasioni di suonare dal vivo. Acquista inoltre il tanto atteso ARP Odyssey mk 2, classe 1977, vista la forte passione per il mondo del vintage e, in particolare dei synth analogici.
Inizia a studiare jazz con Maurizio D. Bertozzi. Suona con: (2009) “La Quinta Banda Small Band”, “Five P.M.” (blues funky), jammer presso "Stiva one love" (Viareggio) with "Blues & More trio", Andy Conford Band (folk-rock). Lavora come passatempo al suo primo "self-made" EP “Centipedi: an an inquiry about sonorous language and musical ermeneutica”, frutto di alcune ricerche sonore elettroacustiche; approfondisce la filosofia della musica svolgendo una lezione seminariale su “Dialettica e musica in Adorno” con la prof.ssa Paschi presso il Dipartimento di Filosofia (Pisa).
2011: approfondisce lo studio del jazz e dell’armonia insieme ad Ugo Bongianni. Suona con: “Distopia” (folk-rock acoustic), collabora per breve periodo con "The Middleway Funky Street Band" ("Palio dei Rioni", Camaiore) e "Le Funi del Foni"; organizza la 1 ed. di "IMPATTO ACUSTICO": Musica dal vivo - cultura - informazione" presso Palazzo Mediceo, Seravezza. In novembre si laurea in Filosofia con la tesi "Sapere e perfidia" nella quale discute, tra gli altri, l'opera filosofica e musicale di John Cage (Cfr. "Silence: lectures and writings", Wesleyan University Press, 1961).
2012: Suona con il gruppo swing - rockabilly “Mercury 54” (www.facebook.com/54mercury); approfondisce alcune questioni legate ai soundscapes (cfr. R. Murray Schafer , “The Tuning of the World”, 1977) e all’ecologia della musica.