Mario Castelnuovo - Che Ora E' testo lyric

TESTO

(di Mario Castelnuovo)

Che ora ?, che ti ricordo di sera,
con gli occhi pieni di luce, ancora,
e fuori gi? tramontava, amore mio,
che ora ?, quegli occhi sempre in tempesta,
una stazione di posta perenne del sole...
che erano tempi d'assalto
e tendevamo alle vette e al vento,
anelavamo all'impegno alto, noi,
che ora ?.. e facevamo l'amore
ad un millimetro sopra il livello del mare..

Ora, ora siamo grandi, ora,
ora ? tutta un'altra la storia
e ci conviene mimetizzarci
dentro alle pieghe della citt?
dentro agli scempi
e agli incantesimi della contemporaneit?...
lo vedi...

Che ora ?, e adesso un p? mi confondo,
la mia memoria ? la vedova di un vagabondo...
che ora ?, che ti ricordo in finestra,
nuda e felice com un'etrusca
e la citt? con la testa in su a guardarti
e adesso sai che non si accetta il ribelle, no,
e fatalmente si accoglie soltanto l'ipocrita...

Ora, ora siamo grandi, ora,
ora abbiamo troppa memoria,
e abbiamo maschere e stelle filanti
per ingannare il tempo che va,
qui tra gli scempi
e gli incantesimi della contemporaneit?...
e insomma...

Che ora ?, mio folle e tenero amore,
durato tutta la vita senza iniziare mai,
durato tutta la vita, e mai cominciato...

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Che Ora E' si trova nell'album Com'Erano Venute Buone Le Ciliegie Nella Primavera Del '42 uscito nel 2006 per Rai Trade, Edel.

Copertina dell'album Com'Erano Venute Buone Le Ciliegie Nella Primavera Del '42, di Mario Castelnuovo
Copertina dell'album Com'Erano Venute Buone Le Ciliegie Nella Primavera Del '42, di Mario Castelnuovo

---
L'articolo Mario Castelnuovo - Che Ora E' testo lyric di Mario Castelnuovo è apparso su Rockit.it il 0000-00-00 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO