Mario Castelnuovo - Il Florilegio testo lyric

TESTO

(di Mario Castelnuovo)

Vorrei avere dei figli di tutti i colori
come mazzi di fiori di campo
sar? il lampo e la pioggia
il compagno dei giochi
e ci siamo strappati i vestiti
come fossero in preda
alle fiamme e poi
poi l'amore scoppi?,
e scoppi? dappertutto

Poi centinari di chilometri
sulle rive del Nilo
a vederla danzare al tramonto
e era danza di vento e di onde di fiume
e una Madonna rubata
sui banchi della fiera
al ritorno, in un paese del sud
l'Ave Maria col Tavor famiracoli...

trovare Dio ? soltanto cercarlo senza fine
gli dei non sono morti, ? morta semmai
la nostra facolt? di vederli, da qu?

Da qu?, dove ogni volta riparto
come il lupo al tramonto in inverno
perch? cerco una notte
senza la paura del giorno
e lungo lacollina
sotto a una vigna, due ragazzi
fanno all'amore
e certamente quest'anno
sar? una vendemmia migliore

trovare Dio ? soltanto cercarlo senza fine
le stelle brillano pi? forte
prima di spegnersi... lass?

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Il Florilegio si trova nell'album Com'Erano Venute Buone Le Ciliegie Nella Primavera Del '42 uscito nel 2006 per Rai Trade, Edel.

Copertina dell'album Com'Erano Venute Buone Le Ciliegie Nella Primavera Del '42, di Mario Castelnuovo
Copertina dell'album Com'Erano Venute Buone Le Ciliegie Nella Primavera Del '42, di Mario Castelnuovo

---
L'articolo Mario Castelnuovo - Il Florilegio testo lyric di Mario Castelnuovo è apparso su Rockit.it il 0000-00-00 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia