Marlene Kuntz - Catastrofe testo lyric

TESTO

Come stai, Gioele?
E come va la tua catastrofe?
Sei sempre là, ai portici,
al gelo che ti logora senza limite.


E come sta il martire e Fatima la fotografa?
E ancora c'è lì con voi un cucciolo così tenero e adorabile.


Gioele sai
sto pensando a te
e a come è facile
perdere la dignità.
Difficile
è capire invece che
è un attimo
perché tocchi pure a me.


No, la mia solidarietà
mi nausea perché è inutile.
Oh, la mia solidarietà
mi nausea perché è sterile.
Oh, mi domando com'è tenere a noi
quando non si è più fra di noi,
quando non si è più fra di noi.
Osservare noi
quando non si è più fra di noi.
Giudicate voi..

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Catastrofe di Marlene Kuntz:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Catastrofe si trova nell'album Nella tua luce uscito nel 2012.

---
L'articolo Marlene Kuntz - Catastrofe testo lyric di Marlene Kuntz è apparso su Rockit.it il 2012-03-13 18:07:08

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia