Marlene Kuntz - Fecondità testo lyric

TESTO

Perche? non governi la tua lingua?
Perche? non ammutolisci un poco?
Perche? se ti si ribella il sangue
non provi a giocare questo gioco?
C'era una volta la Parola
e poi la Parola fu tradita
togliti i panni da Iscariota (Giuda!)
e indossa una bella museruola


“Se fossimo capaci di tacere
quanto ci riesce facilmente di parlare
avremmo un'esistenza piu? felice”:
lo dice il saggio e ci si puo? fidare


Lo so che ti piace intervenire
e che ti esonda la bocca vanitosa
ma quanto e? triste tu non sappia capire
che forse la cosa e? piu? preziosa e? stare qua
a riflettere un po'
sulla fecondita? di una quiete immobile
stare qua
ad avvantaggiarsi un po'
della fecondita? di una quiete immobile
Fammi ascoltare il tuo silenzio
prova a scoprire che puoi farlo parlare
non c'e? bisogno di farne una sentenza
col tuo non dire potresti conquistare
potresti udire potresti disprezzare
e poi capire, se serve accusare
E in ogni caso - mettila in archivio -
anche lo stolto se tace sembra un savio
Vieni qua
a riflettere un po'...
Di cio? di cui non sai
meglio non dire mai
Molto sa chi non sa
se tacere sa

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Fecondità di Marlene Kuntz:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Fecondità si trova nell'album Lunga attesa uscito nel 2015 per Sony BMG Records.

Copertina dell'album Lunga attesa, di Marlene Kuntz
Copertina dell'album Lunga attesa, di Marlene Kuntz

---
L'articolo Marlene Kuntz - Fecondità testo lyric di Marlene Kuntz è apparso su Rockit.it il 2012-03-13 18:07:08

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia