Marlene Kuntz - Su quelle sponde testo lyric

TESTO

Trasformerò le mie pene
in versi accesi e fatti musica
per una resa che non tema
di agguantare qualche candida verità.


Saranno un canto di sirene,
un dolce suono in bolla magica
per ingannare l’inquietudine
di una pace assai poco probabile.


Di certo mi conoscerò
sempre un poco più di prima.
Probabilmente schiverò
l’eventualità meschina
della mediocrità.


Tregue il mare me ne dà:
le sue bonacce sono linfa benefica,
ma l’isola è sempre là,
le incantatrici aspettano la tempesta.


E ancora io rovinerò
su quelle sponde risapute.
È vero: non ne morirò,
che cantino o che stiano mute.
Di certo mi conoscerò
sempre un poco più di prima.
Probabilmente schiverò
l’eventualità meschina
della mediocrità.


Sì, mi conoscerò.
E sì: mi conoscerai anche tu,
per quello che potrai,
con quello che ti darò.

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Su quelle sponde di Marlene Kuntz:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Su quelle sponde si trova nell'album Nella tua luce uscito nel 2012.

---
L'articolo Marlene Kuntz - Su quelle sponde testo lyric di Marlene Kuntz è apparso su Rockit.it il 2012-03-13 18:07:08

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia