Calabrese, originario di Joggi (Cs) canta… da sempre.

Spesso definito “cantore della tradizione”, Ferrante si trasferisce a Napoli, giovanissimo, per compiere i suoi studi alla facoltà di giurisprudenza, e la musica ci mette lo zampino: le sue esibizioni in locali e festival diventano innumerevoli e, ben presto, crescono anche le collaborazioni con tanti artisti di chiara fama, fino alle apparizioni in RAI.

Tre album all’attivo: U Ciucciu – Voci e suoni dal Sud Italia, Ricuordi (2006) e Jamu (2009) e una serie di concerti che ha letteralmente attraversato tutto l’Europa: da Bruxelles a Budapest, da Porto a Parigi, passando per Bonn… e tante altre.