CANTAUTORE ROCK....

Già da adolescente si innamora della musica degli anni 50 e 60, American Graffiti fu l’inizio della passione per il blues, il country e il rock and roll, dl conseguenza del mito di Elvis.
Nato musicalmente alla fine degli anni 70, dove suonava in piccole band con compagni di scuola e dopo aver fatto il pieno di cantautori italiani dell’epoca, imparando i primi accordi sulla chitarra .
Inizia a seguire il rock anglosassone, da Bob Dylan a Neil Young, dai Beatles ai Rolling Stones , dagli Who a Jimi Hendrix, e ancora Deep Purple, Led Zeppelin, Eagles, Pink Floyd fino e Doors. Da questi ultimi rimane folgorato dalla figura di Jim Morrison a cui si è ispirato.
Anche il progressive rock, dei Genesis, Emerson Lake e Palmer, Jethro Tull e degli italiani Area, Premiata Forneria Marconi e Orme, segnerà la sua fame di conoscenza musicale.
Nei primi anni 80, passerà un lungo periodo immerso nella New Wave fine anni 70 e primi anni 80, Joy Division, Cure, Bauhaus, Bowie, Cult e il rock sperimentale dei Velvet Undergrond. Troverà ispirazione anche nella musica dei primi Litfiba.
Dopo varie esperienze con gruppi locali, nasce l’esigenza di intraprendere un percorso musicale più ambizioso e nei primi anni 90, fonda insieme ad alcuni amici i Pagan Place, una rock band con cui incide la prima demo tape, “Libero da catene” con 10 brani inediti, partecipando a diversi festival locali e alcune apparizioni televisive con un buon riscontro di pubblico e critica della stampa locale. Qualche anno dopo il gruppo si scioglie.
Dopo un periodo di inattività, e qualche esperienza in alcune band locali, Intraprende la carriera solista.
Nel 2005 pubblica il singolo “Le tue mani” un esperimento pop rap, con la collaborazione di un rapper locale.
Dopo questa esperienza si immerge nell’ ascolto di una vecchia passione il folk americano , il country e il blue grass ..
Nel 2011 si dedica alla stesura di nuovi brani e, inizia a lavorare per un nuovo progetto.
La morte del suo amico fraterno, batterista dei Pagan Place, lo segna fortemente e lo stimola a scrivere il brano” Una lettera per te” a lui dedicato e presentato nella reunion della band in occasione del memorial in suo onore.
Nel 2016 esce il nuovo CD da solista “Non ho paura”, preceduto dal singolo "Se tu...vuoi restare sola"(video clip). E' un disco autobiografico con 10 brani inediti, avvalendosi della collaborazione di musicisti di spessore, quali Andrea Cutri e Jonathan Gasparini.