Max Gazzè - Eclissi di periferia testo lyric

TESTO

Sotto i baffi del quartiere popolare
l'astronave ha un sorriso
di panni ancora stesi
s'intrattiene sulla collina
prima del decollo
accensione motori
e qualcuno si gira a vedere
Corviale che prende Il volo
e si tiene il cappello con le mani
accanto a una donna
che prega l'eclissi di periferia
Cadono dal cielo pezzi di fondamenta e
un bambino si commuove guardando
sotto un nido di formiche conosciute
e dalle finestre i fazzoletti
come in crociera agitano saluti
C'è chi abbandona i pacchi della spesa
per portare in braccio lo stupore
e la paura di
Corviale che prende il volo
e si tiene il cappello con le mani
accanto a una donna
che prega l'eclissi di periferia
Rumore assordante rimbalza fra i palazzi
e gli abitanti come un grande cerchio
parcheggiano macchine sui marciapiedi
e mangiano i cellulari
ancora per pochi secondi il serpente
sbuffa sospeso poi punta ai Parioli
Corviale che prende il volo
e si tiene il cappello con le mani
accanto a una donna
che prega l'eclissi di periferia

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Eclissi di periferia si trova nell'album Ognuno fa quello che gli pare? uscito nel 2000 per Virgin Music, EMI music.

Copertina dell'album Ognuno fa quello che gli pare?, di Max Gazzè
Copertina dell'album Ognuno fa quello che gli pare?, di Max Gazzè

---
L'articolo Max Gazzè - Eclissi di periferia testo lyric di Max Gazzè è apparso su Rockit.it il 2021-01-13 14:42:31

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO