Michele Savino - Testo Lyrics Vicoli

Descrizione Vicoli

Passano gli anni, ma i vicoli genovesi restano un ottima location in cui ambientare canzoni. Sguardi, serate con gli amici, chupiti e sogni che svaniscono il mattino dopo su una panchina davanti al porto.

Credits Vicoli

Testo e musica di Michele Savino

Testo della canzone

Vicoli, girare al sabato nei vicoli
cercando un battito di cuore, un odore o un sorso di liquore.
Vicoli, la notte allunga i suoi tentacoli
e ruba sogni e desideri, pensieri a tutti i passeggeri.

Stasera ditemi dove si va,
non voglio stare da solo...
Il centro storico è un luna park
e noi un gioco di ruolo.
Ma decidiamoci, per carità:
giriamo tutti i locali?
Quella biondina mi guarda e lo sa
lo sa, lo sa, stanotte mia sara!

Vicoli, un pugno dritto nei testicoli...
Occhi guardinghi e maddalene, sirene
e ladri assai per bene...
Vicoli, sembra la corte dei miracoli
ma se ci penso spunta il sole sul porto
e non mi ero neanche accorto...

E per la prossima dove si va?
Non voglio stare da solo...
Sarò simpatico ed eviterò
le mie battute al vetriolo
su questo tipo di socialità
che tu chiami movida.
Quella biondina mi guarda però
però, no no, barcollo troppo, lascia stare...

Vicoli
e la mattina dopo i vicoli...
la testa scoppierà!

Album che contiene Vicoli

album Piacere di conoscervi - Michele SavinoPiacere di conoscervi
2012 - Cantautore
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati