Michele Savino - Testo Lyrics Volevo essere Umberto Eco

Descrizione Volevo essere Umberto Eco

C'è chi vuole fare il calciatore, chi la velina. Il protagonista di questa canzone sogna di essere il grande intellettuale italiano. Un inno per chi ha sogni ed aspirazioni "diverse", un gioco di citazioni all'insegna del divertimento venato di amarezza.

Credits Volevo essere Umberto Eco

Testo e musica di Michele Savino

Testo della canzone

Butta via il rasoio, la barba crescerà
mi dicevi ai tempi dell'università.
Sono un umanista disilluso per mestiere
apocalittico soltanto a fine mese.

Centodieci e lode e dopo cosa c'è?
Un'opera aperta che dà vertigine.
Un diario minimo di stress e frustrazione
condensato in tre minuti di canzone.

Volevo essere Umberto Eco
per trasformare la vita in gioco.
Volare sopra ad un pendolo
e guardandolo, decodificare la città.

E ora so parlare di Kant e Superman
con una bustina dolcifico il caffé
ma mi sento un gambero in un'era misteriosa
troverò un bel giorno il nome della Rosa?

Volevo essere Umberto Eco
per trasformare la vita in gioco.
Volare sopra ad un pendolo
e guardandolo, decodificare la città.
Umberto Eco
ma l'illusione è durata poco.
Ogni mattina a colazione
lo zabaione
della gallina che fa co.co co.

Volevo essere Umberto Eco
per trasformare la vita in gioco.
Volare sopra ad un pendolo
e guardandolo, decodificare la città.
Umberto Eco
ma l'illusione è durata poco.
Volare sopra ad un pendolo
e guardandolo, decodificare tutta la città.

Album che contiene Volevo essere Umberto Eco

album Piacere di conoscervi - Michele SavinoPiacere di conoscervi
2012 - Cantautore
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati