uno scenario folk-rock con incursioni dai toni cupi al limite del dark. Un universo sonoro che si fa metafora di una riflessione sull’esistenza, di un

. La ricerca artistica di Milorad mira al senso stesso di un’inclinazione percepita come esistenziale, imprescindibile.Una figura anomala nel sistema musica. Una sorta di spirito solitario che accarezza la chitarra e libera la voce per pura passione e bisogno primordiale. Aspetta che l’ascoltatore scopra il suo immaginario, senza alcuna pretesa di clamore e impatto calcolato. In bilico tra folk e rock sul precipizio di domande che riguardano la dimensione umana in questo mondo/realtà.