Modena City Ramblers - Testo Lyrics L'ultima mano

Testo della canzone

Ho una coppia di fanti
e bleffo per potermi salvare
non so come andare avanti

eppure me la devo giocare
la fortuna ha cambiato bandiera
ed io non ho più in tasca una lira
se esco in piedi da questa faccenda

mollo tutto e scappo in Colombia.

La luna mi guarda male
e il bicchiere sta per finire
fuori il fischio sul viale
è la mia nave che fa per partire
il whiskey macchia le braghe
e indietro non posso tornare
c'è silenzio non vola una mosca,
si suda zitti dentro la stanza.

Questa è l'ultima mano,
la partita si chiude qua
e con l'ultima mano
scriverò il mio destino.
Ricordo che da bambino
c'era uno zingaro nel mio paese
andava in giro suonanado il clarino
e si ubriacava quasi tutte le sere
mostrava sempre una sua vecchia ferita
avuta in cambio di una carta truccata
in una notte di stelle lontane
con la luna che stava a guardare

Lo diceva mia madre
che col fuoco non si deva scherzare
lo ripeteva mio padre
quando sentiva che volevo provare
un biglieto di sola andata
una camicia e una giacca stirata
un indirizzo scritto a stampatello
e un nome da dire al cancello

Questa è l'ultima mano...

E il vecchio greco che stava alla porta
ci ha provato a mettermi in guardia
ma io gli ho detto di stare a vedere
e l'ho deriso per il suo stupore
e ancora adesso questa luna maligna
guarda sorniona la mia mossa furtiva
infilo gli assi senza farmi beccare,
fanculo al mondo fatemi respirare

Questa è l'ultima mano...

Album che contiene L'ultima mano

album Terra e Liberta` - Modena City RamblersTerra e Liberta`
1997 - Rock, Folk, Etnico Black Out, Polygram
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati