montag vuol dire lunedì in tedesco

Pietro Raimondi da Bergamo, classe ’96. Ha una chitarra, una voce, un immaginario, qualcosa da dire in forma canzone, mentre attorno i rumori schiacciano tutto, qualcuno fa la storia ed altri si innamorano mettendosi a correre. Sembra poco, ma nell’attesa che venga dimostrata l’inutilità dei turbamenti giovanili, delle tristezze minuscole, dei tramonti visti da città-satellite, della vorticosa riduzione del mondo su corde, è tutto quello che ha da offrirvi.
(Bio di Davide Gritti)