alternative rock trio

La band si è formata nel 2015 e prende il nome dal titolo della suite di Robert Wyatt incisa nel 1970 sull'album Third dei Soft Machine.
I tre componenti hanno alle spalle più di un decennio di collaborazioni nell'ambiente indipendente bresciano e centinaia di concerti sia in Italia che all'estero. 
Giorgio Marcelli (basso e voce) con Annie Hall, Le Man Avec Les Lunettes, Claudia Is On The Sofa, Kaufman, Angela Kinzcly.
Massimiliano "Budo" Tonolini (batteria) con Annie Hall, Claudia Is On The Sofa, Il Sindaco.
Cristian Barbieri (chitarra e voce) con Hyper Evel, Jesus Etc e Demijure.

La musica dei Moon In June è a tutti gli effetti il naturale prodotto di ascolti, influenze ed esperienze musicali dei singoli elementi, ottenuto pazientemente in sala prove con batteria, basso, chitarra e voci, volutamente distante dalle potenzialità dello studio e più incline al live.
La forma canzone, anche se messa in discussione, è il veicolo sul quale si muovono testi e parentesi strumentali tra alternative rock, blues, funk, grunge e il versante inglese della psichedelia anni '60.