KRAD-LINE Le storie normali cominciano dall’inizio, la storia dei Moorkrad invece parte dalla fine. La storia dei Moorkrad non segue il suo corso normale perché questo NON è un gruppo normale.. Troppe le influenze stilistiche, troppe le vicissitudini attraversate da questa band che hanno concorso a renderli ancora più determinati, troppa la voglia di dar voce alla propria musica nel mondo del metal in particolare. La vicenda comincia a metà 2009 e ci racconta di un gruppo con finalmente una line-up stabile, pezzi pronti e intesa affiatata. L’imprinting musicale differente di ognuno, unito dall’obbiettivo comune di far parlare di sé rende il loro sound un mix incredibile di rabbia e melodia, di velocità ed introspezione. Le rullate veloci e intricate di Davide dietro le pelli, il sound tagliente ed aggressivo figlio della bay area anni ’80 di Saverio alla chitarra e il basso granitico di Laura sono andati a mescolarsi ai ruggiti primordiali di Giordano e Alessandro, creando così un cocktail musicale che non si può che definire innovativo e unico nel suo genere. Davide e Laura cominciano la loro avventura nel 2006 con le prime prove di sintonia della sezione ritmica e con la posa della simbolica prima pietra della sala prove ufficiale, una stanza dove si forma la prima ossatura del combo bresciano, al loro fianco la voce del barbuto Thomas e pochi mesi dopo il chitarrista Saverio. La continua crescita artistica e la sempre vivace necessità di sperimentare li porterà a pressoché continui cambi di formazione, soprattutto per quello che riguarda la voce da affiancare a Thomas. Nel medesimo periodo i ragazzi trovano finalmente il loro nome di battaglia…nascono i Moorkrad (per gli amanti dei giochi di parole si invita a leggere il nome al contrario: un chiaro riferimento all' oscura sala prove) Il nuovo moniker coincide con il battesimo del fuoco live all’ “8tattoo studio” il 9 febbraio 2008 a Como. In seguito dopo alcuni tentativi di rimpiazzare i dimissionari vocalist comaschi (split avvenuto a fine 2008), nell’aprile 2009 entra in pianta stabile Alessandro, cui si aggiunge meno di un mese dopo il lungocrinito Giordano. Ai due ragazzi l’onere e l’onore di dar voce ad una carica finora rimasta ingabbiata negli strumenti. Il vento sta cambiando nell'enigmatica stanza del combo bresciano Rimane solo da aspettare, nel frattempo benvenuti nella loro "dark room"