Nati nel 2006 come Koan, i Mooth sono una band italiana di stampo noise-rock che suona e compone i propri brani. La loro proposta è un misto di hardcore e sludge, con influenze più cupe e pesanti sulla falsa riga del nuovo math-rock, con testi in inglese riflessivi ed autocritici: ne risulta una miscela dalla sonorità unica e personalissima, difficilmente imitabile, che impedisce di collocare la band in uno dei tanti filoni “standard” di cui il noise-rock si è arricchito negli anni.
La velocità dei pezzi, l'assenza di assoli, le forti reminescenze punk e l'approccio grezzo e diretto in fase di produzione e registrazione denotano la componente "old-school" della formazione e rimandano all’influenza di band come Jesus Lizard, Uzeda, Melvins e Kyuss.
I continui "stop'n'go", i cambi di tempo e ritmo, danno ai brani una connotazione tra il serio e il faceto, un approccio ironico, un cinico commento ai nostri tempi caratterizzati dal mash-up di informazioni contraddittorie: prova ne è il fatto che i Mooth si trovano a loro agio sul palco con gruppi di vario genere, dall'alternative al metal, sia in piccoli club, che centri sociali e festival. E le loro esibizioni dal vivo sono dirompenti!