Il gruppo Nasce come terzetto nell'inverno del 2005 con il nome di Clover (Trifoglio). Le idee musicali, un incrocio tra l'amore per la musica pop e punk inglese (dai Sixties dei The kinks al punk degli esordi Adverts, Clash ecc.) di Andrea P. e quello per la musica d'oltre oceano (In particolare CCR e tutti i gruppi storici del Rock anni 60 - inizio 70) di Andrea C., si amalgano grazie alla comune passione per i gruppi di Seattle degli anni 90 (Nirvana, Mudhoney, ecc.). La formazione originale si esibisce durante l'inverno successivo in piccoli spazi indipendenti della Zona di Brescia - Bergamo (Dito e la luna, dove dopo un concerto elettrico sostengono il loro per ora unico Unplugged). Dopo alcune rivoluzioni interne e numerosi nomi cambiati (Blank Days, Thee Clovers, Flyin the Flannel) si stabilizzano nell’inverno 2007-2008 con una formazione a 5 e il nome Nailseaters. L’ingresso nel gruppo di Luca C., che da sempre seguiva come aiuto musicale e non permette di arricchire le geometrie con l’inserto di strumenti a fiato (Armonica e Flauto) le canzoni più influenzate dalla corrente Sixties. La nuova sezione ritmica, di derivazione Hard Rock permette di completare l’organico. I nailseaters hanno registrato il loro primo demo nel Luglio del 2008 al Redgum Studio di Grumello del Monte da Gabro.

Ultimi articoli su Nailseaters