Contro musica e cultura la mafia perde sempre

La decima edizione di "5 Giorni contro le mafie", dal 3 al 7 dicembre a Cosenza, ci dice una volta di più che la gente che sta assieme e canta è il peggio che possa capitare a un mafioso
03/12/2019 15:43

Diffondere "Buone idee e buona prassi".

Questo è l'obiettivo di 5 Giorni di musica contro le mafie, manifestazione che dal 2009 ricorda le vittime innocenti delle mafie attraverso una serie di dibattiti, mostre, eventi culturali e, soprattutto, concerti. Nella serata conclusiva del 7 dicembre, alle 21.30, presso il teatro Morelli di Cosenza si esibiranno i tre artisti vincitori del Premio Speciale di quest'anno, nomi ormai affermati del panorama musicale nostrano: Motta, The Zen Circus e Wilie Peyote.

Oltre a questi, nel corso della cinque giorni di Cosenza suoneranno Giorgio Poi, Margherita Vicario, Maria Antonietta, Mirkoeilcane e La Rappresentante di Lista, formando una line-up invidiabile per una rassegna che vuole ribadire ogni anno come la miglior arma contro la mafia sia la cultura.

La manifestazione ruota attorno al consueto concorso musicale per artisti emergenti, quest'anno condotto dalla Iena Filippo Roma. I dieci musicisti in gara sono: Chiara Patronella, Giovane Werther, Lorenzo Santangelo, Cance, Romito, Antonio Carluccio, Chris Obehi, Micaela Tempesta, Cadmio e Sinkana.

Per quanto riguarda invece i dibattiti, sono molti gli ospiti di eccezione invitati nel corso di questa edizione. Fra gli altri ci saranno Don Luigi Ciotti, per un momento di riflessione rivolto agli studenti, Fiammetta Borsellino, che terrà un incontro dedicato alla memoria del padre Paolo e il giornalista Antonio Nicaso, in un panel chiamato La mafia spiegata ai giovani.

«"Musica contro le mafie" è un collettivo che diventa ogni anno più grande e più ricco, di donne e di uomini, di idee nuove, di energie giovani, di note sempre attuali che vanno oltre le persone che oggi rappresentano questo “Noi”, rendendolo un generatore di buone pratiche da contrapporre alla globalizzazione delle cattive idee. E’ un progetto folle probabilmente... ed è proprio per questo che ci piace portarlo avanti!» con queste parole il direttore artistico Gennaro De Rosa presenta il festival, arrivato quest'anno alla sua decima edizione; qui trovate tutto il programma.  

---
L'articolo Contro musica e cultura la mafia perde sempre di Redazione è apparso su Rockit.it il 03/12/2019 15:43

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati