60% di share per i Marlene Kuntz a Sanremo

15/02/2012

Nella serata in cui lo show di Adriano Celentano ha fagocitato tutto il resto, al Festival di Sanremo sono saliti sul palco anche i Marlene Kuntz.

Una presenza annunciata da tempo e fin da subito molto discussa. Sarà stato anche per questo, ma in termini di ascolti la loro esibizione è stata un successo assoluto: durante l'esecuzione di "Canzone per un figlio", infatti, la curva di ascolto di Raiuno ha toccato il picco in termini di share, facendo registrare quasi il 60%.

Cosa significa? Significa che su dieci televisori accesi, circa sei stavano assistendo alla prova di Godano, Tesio e Bergia. Un risultato che non è stato superato da nessun altro momento del Festival, nemmeno da Celentano.

Non si tratta del momento più visto in assoluto, poiché l'esibizione è arrivata quasi alle 23:30, quando il numero di telespettatori era già in fase calante. "Canzone per un figlio" è stata ascoltata da circa tredici milioni di telespettatori; il momento più visto in assoluto è stato invece un  di Rocco Papaleo, che, intorno alle 21:45, ha fatto registrare oltre sedici milioni di telespettatori.

Ascolta "Canzone per un figlio" dei Marlene Kuntz, che, peraltro, non è niente male:

Dati di ascolto via TvBlog

Tag: streaming Sanremo

Commenti (27)

Carica commenti più vecchi
  • feedbaknoise 16/02/2012 ore 21:10 @57088#feedbaknoise

    juju senza punti di sospensione : SESTERZI !!

  • Faustiko Murizzi 16/02/2012 ore 23:11 @faustiko

    Cmq caro/a @Elegy possiamo girarci intorno quanto vogliamo... il punto é che la canzone é brutta...

  • Roberto Cantusci 17/02/2012 ore 00:03 @robierto

    La canzone non è bella, però anche se non centra un cazzo a me il Godano di stasera ballerino e dolce con la Patti è piaciuto parecchio.

  • Antonio Palma 17/02/2012 ore 00:29 @mavrop

    bravi, bella canzone

  • leo brazow 17/02/2012 ore 09:16 @leoge9se

    Il punto è che non dovevano proprio andarci, è una scelta a livelli di marketing profondamente sbagliata, la partecipazione a sanremo gli farà perdere buona parte dei fan della prima ora e non gli farà guadagnare nuovi fan dal pubblico sanremese, stesso pubblico che ha salvato gigi d'agostino con la berté...

    Con gli After la partecipazione aveva un senso (più o meno) in quanto era finalizzata alla promozione de "Il paese è reale", che ha dato visibilità a gente come Dente, Zen Circus e tanti altri.

    Il pezzo dei Marlene di per se è, se non vogliamo dire brutto, tuttalpiù irrilevante, come tutti quelli presenti al festival, se lo trovassi su un disco lo skipperei senza tanti problemi.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Porno per sapiosessuali su Rai1: Alberto Angela intervista Paolo Conte nelle Langhe