AGCOM, piccole aperture sul diritto d'autore online

06/07/2011

È stato uno dei grandi temi di questi giorni. Da alcuni (leggi: case discografiche e affini) difeso come un provvedimento sacrosanto e giustissimo nei termini, da altri (leggi: chi usa Internet) indicato come un bavaglio e una minaccia alla libertà della rete.

Oggi pomeriggio è stata approvata la delibera AGCOM che regolamenterà il diritto d'autore online. Dai primi stralci, l'impressione è quella di un tentativo di compromesso da parte dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni: AGCOM potrà chiedere di rimuovere contenuti considerati lesivi del copyright, ma non potrà sostituirsi alla magistratura nell'indicare chi e cosa debba essere rimosso. Al contrario, nel momento in cui qualcuno decidesse di rivolgersi a un giudice per bloccare una rimozione, AGCOM finirebbe il suo compito e verrebbe bloccata.

Questa la principale novità emersa rispetto a quanto annunciato nei giorni scorsi. Certo, bisogna ancora capire se questo cambiamento riuscirà a mitigare tutte le preoccupazioni emerse e a preservare l'essenza di libertà e democrazia che è stata caratteristica fondante ed essenziale di Internet fin dalla sua nascita.

Nei prossimi 60 giorni si potranno presentare eccezioni e proposte di modifiche, seguiranno altri giorni di discussione e poi l'approvazione definitiva, che a questo punto arriverà ad autunno inoltrato. Tempo guadagnato per cercare di capire se e come sarà possibile spingere AGCOM ad ulteriori compromessi.

Per info:
www.agcom.it

Tag: agcom

Commenti (1)

  • leo brazow 08/07/2011 ore 07:33 @leoge9se

    a volte notizie del genere mi spaventano, poi mi ricordo che siamo in Italia.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

La BBC regala in free download 16.000 effetti sonori dal suo archivio