È di un laboratorio di Torino l'amplificatore valvolare collegabile allo smarthphone

06/10/2015 12:03 di

Il mondo dei chitarristi può essere diviso in due: c'è chi è passato a utilizzare i POD, i pre-amplificatori e le pedaliere digitali, e chi è rimasto fedele all'idea che effetti simili non saranno mai in grado di sostituire un amplificatore a valvole.

I Klonz-labs di Torino hanno trovato un modo per accontentare entrambe le categorie di musicisti. Hanno creato un amplificatore valvolare totalmente analogico ma pilotabile anche via MIDI che è in grado di simulare i più importanti modelli di sempre. Si chiama Klonz e può riprodurre ampli degli anni '60 come il Bluesbreaker, il Twin o il Deluxe Reverb e altri più moderni come il JCM 800 o il Nightrain. Tutti i circuiti sono poi collegati ad un controller basato sul sistema Arduino che vi permetterà ottenere più di 134 milioni differenti combinazioni sonore che potrete scegliere direttamente dal vostro smartphone, da una pedaliera MIDI o da qualsiasi altro tipo di dispositivo.

Il Klonz è completamente customizzabile: potete scegliere tra un pre-amp vintage, uno moderno o un Dual Channel. I costruttori assicurano che assemblare i vari moduli è facilissimo: non serve nemmeno il saldatore, basta un cacciavite. La potenza varia dai 15 ai 25 watt.

Vi mostriamo un video che vi spiega meglio come funziona e, sul canale YouTube del laboratorio, potete ascoltare diversi esempi di suoni.

Se siete interessati a maggiori dettagli, trovate tutte le specifiche, spiegate in maniera decisamente approfondita, nella pagina della campagna crowdfunding dedicata al progetto.

 

 

 

Tag: strumenti

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati