Aperte le iscrizioni di Rock Targato Italia

02/06/2003

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla sedicesima edizione di Rock Targato Italia.

Rock Targato Italia è ideato da Francesco Caprini ed organizzato dalla società Divinazione in collaborazione con l’Associazione Culturale Generazione Europea. Alla manifestazione possono aderire tutti quei gruppi o artisti solisti che non hanno contratti discografici o editoriali in esclusiva.

Dopo una prima selezione a cura di Divinazione, i partecipanti hanno la possibilità di esibirsi in concerto con cinque brani del proprio repertorio nei rock-club più vicini all'area di residenza. Ogni serata ospita 4 o 5 partecipanti; giurie locali - composte da operatori del settore e critici musicali - scelgono l’artista che passerà alle fasi successive della manifestazione. Le fasi della manifestazione prevedono selezioni locali, provinciali, regionali fino ad arrivare alle finali nazionali. L'insieme di queste “selezioni in concerto” danno vita al ROCK TARGATO ITALIA TOUR. La rassegna, infatti, si svolge su tutto il territorio nazionale.

I primi otto classificati della finale nazionale saranno i vincitori della XVI edizione di ROCK TARGATO ITALIA. Ai vincitori Divinazione produrrà un brano che sarà pubblicato nella tradizionale compilation discografica della manifestazione, con artisti già affermati.

Rock Targato Italia è una vera e propria manifestazione talent-scout, nel corso delle tredici edizioni, ha scoperto e lanciato diversi artisti quali Timoria, Marlene Kuntz, Radiofiera, Estra, Scisma, Soon, La Sintesi, Suburbia, Anno Zero, Alibia, Sebastian, Flangar Non Flectar, Hidea.

Per partecipare bisogna richiedere il Regolamento di Rock Targato Italia a Divinazione telefonando negli orari d’ufficio al 0258307382 oppure 0258308062.

Altre informazioni si possono reperire sul sito ufficiale della manifestazione: www.rocktargatoitalia.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il nuovo singolo dei Måneskin è l'ultimo dei loro problemi