Fab.fm, la app per scegliere i pezzi di una playlist come fossero partner su Tinder

fab.fmfab.fm
15/02/2016 17:40 di

Di app che vi fanno scoprire nuova musica o vi permettono di creare playlist ce ne sono a migliaia e, da oggi, al lungo elenco si aggiunge anche Fab.fm. È nata come spin-off di Fabric, un'applicazione molto popolare in America il cui compito è consigliare film, programmi tv o artisti musicali agli utenti.

Fab.fm ha la sola funzione di creare playlist: indicato un artista o una band di partenza, vi verranno proposte diverse canzoni in linea con la vostra scelta iniziale e, dopo averne ascoltato un breve estratto, potrete decidere cosa inserire e cosa skippare. La playlist poi potrà essere salvata, condivisa sui social e, se si vuole, esportata su piattaforme come Spotify o altri servizi di streaming.

La particolarità divertente è che la sua interfaccia è del tutto simile a quella di Tinder, la nota app per appuntamenti: invece di scorrere foto di persone si ha un elenco di copertine, se per ognuna si clicca sul pulsante sinistro la canzone viene inserita nella playlist mentre con il destro la si cancella.

Vogliamo far sì che la creazione di una playlist sia facile e piacevole come postare una foto su Instagram” ha commentato il CEO di Fabric Jon Vlassopulos. Per quanto l’idea non sia così innovativa e la grafica lasci a desiderare, alla spalle di Fab.fm c’è un team di investitori decisamente importante che comprende Thomas Hesse di Sony, David Ring dell'Universal e l’ex CEO di Geffen Ted Mico.

La possibilità di scoprire ogni settimana nuova musica è stato un grande passo avanti per l’industria musicale"-  ha commentato Mico - "Ora con Fab.fm ne facciamo uno successivo: sarà molto più facile creare una playlist e condividerla con i proprio amici”. Il gruppo è al lavoro per raccogliere fondi e far crescere in maniera forte il bacino di utenti entro la fine dell’anno. 


via

Tag: tecnologia app

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Max Casacci ha invitato la RAI a inaugurare un canale dedicato alla musica indipendente