Le canzoni di Arisa scritte da Dimartino e Dente

Ascolta in streaming i pezzi di Dimartino e Dente nel nuovo album della vincitrice del Festival di Sanremo

Arisa e la copertina del suo nuovo disco "Se vedo te"
Arisa e la copertina del suo nuovo disco "Se vedo te"

Dopo la sua vittoria al Festival di Sanremo, Arisa si prepara ora a promuovere il suo nuovo album "Se vedo te". Il disco, uscito lo scorso 20 febbraio per la Warner, contiene due pezzi scritti da Dimartino uno da Dente, e uno da Angelo Trabace (Dimartino) ascoltabili in streaming qui sotto.

Ascolta Quante parole che non dici: 


 

Ascolta Stai bene su di me:


Ascolta Sinceramente:

 

Ascolta L'ultima volta:

---
L'articolo Le canzoni di Arisa scritte da Dimartino e Dente di Redazione è apparso su Rockit.it il 2014-02-25 16:55:03

Tag: Sanremo

COMMENTI (24)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • andrrrea 8 anni Rispondi

    *semplicemente tra musica di qualità

  • andrrrea 8 anni Rispondi

    Qui di "classico stile italiano" c'è solo la puzza sotto il naso degli ascoltatori medi italiani che appena vedono una collaborazione tra un artista indipendente e un sanremese gridano allo scandalo e si sentono traditi. Da cosa, poi, non è dato sapere. Non vi rendete conto che all'estero queste distinzioni "etiche" tra musica indipendente e musica mainstream non esistono e che la musica si divide semplicemente tra di qualità o musica cattiva indipendentemente dal fatto che stiamo parlando di mercato mainstream o di nicchia. Poi paragonare Gigi D'alessio ad Arisa è una cosa allucinante. Arisa è una bravissima cantante e anche una persona intelligente che è sempre stata attenta alle realtà indipendenti e il brano scritto dalla Donà è straordinario.
    Dovremmo smetterla di pensare che il mondo sia diviso e che le contaminazioni siano vietate. All'estero lo hanno capito e infatti stanno avanti culturalmente di decenni.

  • lorism 8 anni Rispondi

    Roy, anche per me 'Sincerità è un pezzo orribile', ma ciò non vuol dire che Arisa debba essere sempre quella degli esordi, in cinque anni si può anche maturare e certi pezzi di Mina o della Vanoni non sono di certo migliori.
    Per come la vedo io se Arisa collabora con Pagani o Dimartino dimostra una sensibilità artistica non indifferente e credo che continuare a giudicarla solo ed esclusivamente in relazione ai suoi primi pezzi, per lo stesso motivo per cui sarebbe ridicolo giudicare il Di Caprio diretto da Scorsese pensando sempre a quello di Titanic.

  • RoyBatty 8 anni Rispondi

    lorism stiamo parlando di Arisa cioe' una delle peggiori porcherie espresse dalla musica leggera italiana youtube.com/watch?v=q4Xrbmp…

  • lorism 8 anni Rispondi

    Federico giustamente cita l'esempio De André/Mina, ma io tirerei in ballo anche Battiato e Dalla - non a caso spesso citati da artisti 'indie' come Dimartino e Carnesi - che non hanno mai disdegnato frequentazioni pop o, se proprio ci tenete al termine, mainstream.
    Dente ha più affinità con Cremonini che con Lo Stato Sociale, ma la maggior parte dei suoi fan evitano con cura di ascoltare l'ex leader dei Lunapop perché non sanno andare al di là della ridicola divisione tra indie e mainstream.
    Arisa, tra l'altro, non è nuova a collaborazioni con chi proviene dalla musica d'autore che vanno da Mauro Pagani a Mauro Ermanno Giovanardi; sono dei venduti anche loro solo perché se ne fregano di stupide etichette da adolescenti con la maglia dei Sex Pistols addosso?

  • elsenorpablo 8 anni Rispondi

    @RoyBatty Arisa è un'interprete, pure piuttosto brava, di canzoni pop. Personalmente io lo darei un pezzo ad Arisa, come lo darei a Irene Grandi, alla Nannini e ad Alice. Per Finizio non ti saprei dire, non mi ricordo granchè a parte il fatto che sia un tamarro, mentre Gigi D'alessio secondo me ha una voce e un modo di cantare orribile. Il mio discorso è che il mainstream non può essere considerato merda tout court, bisogna contestualizzare e valutare anche le potenzialità che ha un'interprete di esprimere quello che vuoi dire. Se vogliamo parlare di De Andrè c'è da dire che da perfetto sconosciuto svoltò la carriera grazie all'interpretazione di Mina de "la canzone di Marinella", e queste sono parole sue, di Faber in persona. Certo voi direte Mina è Mina, con tutto il suo peso e la sua importanza, ma mettendo da parte qualsiasi paragone chi vi dice che Arisa non abbia "spessore artistico" e "cultura musicale" tale da poter affrontare delle canzoni d'autore? Ad esempio a me capita di leggere interviste di gente "indipendente-alternativa-fkrfkj3r" che fa "critica sociale" o che si sente Pasolini e poi fatti due conti sono semianalfabeti travestiti da intellettuali, e d'altra parte c'è gente del mondo mainstream di grande cultura. Così forse sono un pò estremo, ma credo che rende l'idea.

  • iocero 8 anni Rispondi

    Mah, a me 'sti "artisti" che per arrivare fanno i minchioni con gli occhialoni e i vestiti da clown e poi vogliono fare gli intellettuali facendosi scrivere i brani da quelli trendy-alternative puzzano assai.... Se i neocantautori facciano bene o male non saprei, ma arisa mi sta veramente sul cazzo!

  • lucy 8 anni Rispondi

    Arisa??? Quel "genio" di xfactor?? Una grande artista "indipendente" .... Ahahahah!!!!!!!!!

  • RoyBatty 8 anni Rispondi

    Federico Doria non vedo differenza tra Arisa D'alessio e Finizio, e' tutta musica leggera italiana che puoi ritrovare insieme a Sanremo, Morrison era solo un esempio ma ne potrei fare altri, il concetto e' la coerenza intelletuale, De Andre' non ha mai scritto canzoni a Orietta Berti.

  • elsenorpablo 8 anni Rispondi

    no vabbè, qua vivono nelle favole. mi fanno incazzare guarda, io me ne vado a cantare ai matrimoni e nei peggiori bar per potermi finanziare un disco di pezzi miei fatto bene perchè papà, che me li darebbe pure volentieri, non li tiene 2000-3000 euro da sganciarmi a fiducia e questi pensano ancora a Jim Morrison. bah!

IL TUO CARRELLO