ArtLive Festival

25/09/2000

ArtLive - Festival Internazionale di Contaminazioni - musica/performances/parole/immagini/moda
a cura di Francesca Alfano Miglietti (FAM) - Gianpiero Gallina - Silvio Mossetto

Torino, Teatro Juvarra - 14 ­ 15 - 16 ottobre 2000

ArtLive, a Torino nella sede doppia del Teatro Juvarra/Caffè Procope, dal 14 al 16 ottobre, è un festival sulla più forte delle idee che caratterizzano la produzione artistica e culturale dei nostri anni: la contaminazione.

Un universo artistico nomade e senza confini dove i segni generano altri segni e altri significati, dove campionamento, missaggio, riutilizzo sono gli strumenti della creazione e le teorie si distribuiscono senza regole creando continue interferenze fra una disciplina artistica e un altra.

Moltissimi sono gli artisti che, in questi anni, hanno rivolto la propria ricerca alla contaminazione fra i linguaggi, esplorando i temi del contagio e della sovrapposizione, mettendo a nudo un essere umano in continua tensione fra il biologico e il tecnologico, sempre più virtuale e distaccato dal vero. ArtLive provoca e sceglie di attaccare frontalmente la scena dal vivo, del qui e ora, della trasformazione degli spettatori in testimoni.

Il tema proposto per questa prima edizione di ArtLive è quello della colpa e del corpo come luogo in cui essa si esprime: un corpo alterato, manipolato, ripensato. Corpi che vivono in una condizione migratoria: di identità, luoghi, razze e di infinite possibilità morfologiche.

Questo festival intende far convivere i momenti più importanti di affermazione e di sparizione del corpo in alcune pratiche creative del contemporaneo, attraverso lo scontro e l¹incontro con alcuni dei tabù che l¹uomo si porta dentro da sempre: identità, sesso, malattia, morte, dolore...

Per la prima volta insieme arte, moda e musica: allestimenti, performance, musicisti e dj, videoproiezioni, incontri e parole, installazioni. Le immagini dure del corpo e del sangue di Franko B, le pratiche di automutazione di Orlan, le tensioni ipnotiche dei Dogon Efff, i coinvolgimenti blood-fashion di Giovanna Maria Casetta, i lunghi dj set di Dj Karim, di Ninja Tune nello Xen Tour con alcuni fra i migliori esponenti della nuova generazione di dj e visual artists, di Crop in collaborazione con Painé e di Motel Connection con Dj Pisti, Samuel (Subsonica), Pierfunk (Subsonica), e Dj Vespa, i "rivestimenti" e le nuove anatomie di Carol Christian Poell, gli eventi multipli di United Aliens, le immagini e il "set photo-live" di Manuel Vason, accanto agli ackeraggi culturali e alle teorizzazioni di Lois Keydan, Gritt Uldall-Jessen e Raphael Cuir.

Nell'anno dei raduni sul perdono, nei mesi delle aggregazioni buoniste, in controtendenza, a Torino dal 14 al 16 ottobre, un festival per un'arte che ha scelto la vita, il contatto, la presenza, la partecipazione, una dimensione che non cerca alibi, che non vuole tregua, che vuole provarci ancora. Settantadue ore ad alta tensione.

Informazioni utili:

Indirizzo:
Teatro Juvarra / Caffè Procope - Via Juvarra 15 ­ Torino
Orari:
Sabato 14/10 - ore 16.00/03.00
Domenica 15/10 -­ ore 16.00/03.00
Lunedì 16/10 -­ ore 18.00/01.00

Pass giornaliero:
Sabato 14/10 ­ Lit. 25.000
Domenica 15/10 ­ Lit. 15.000
Lunedì 16/10 ­ Lit. 15.000

Abbonamento tre giorni:
Lit. 40.000 in prevendita presso il circuito Box Office Italia

Ingresso consentito fino ai limiti di capienza

Info:
Musica 90
tel. 011.4344334,
email: musica90@musica 90.com
www.musica90.com
www.virus.it

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il nuovo singolo dei Måneskin è l'ultimo dei loro problemi