Minacce ai gestori del locale, annullato il concerto di Bello Figo

disegno di Davide Toffolo - Bello Figodisegno di Davide Toffolo - Bello Figo
14/12/2016 14:29 di

Chi conosce il fenomeno sa che non c'è nulla di cui preoccuparsi: il LOL rap di Bello Figo è in giro da anni, c'è chi lo ascolta in maniera sana prendendolo per quello che è (LOL rap, appunto) e chi invece ne vuole fare una battaglia ideologica.
Di certo ha molto influito l'esposizione ricevuta recentemente su Rete4 nel programma di Belpietro, che ha mostrato "Non pago affitto" a una sprovveduta Mussolini. Ovviamente è una delle trollate dell'anno, ma non tutti l'hanno capito.

La situazione si fa però allarmante se i gestori di un locale, nel caso specifico Latteria Molloy di Brescia, ricevono minacce in seguito all'annuncio del concerto di Bello Figo, previsto per venerdì 23 dicembre.
Sembra infatti che, complice proprio il corto circuito televisivo creato dall'incontro tra Bello Figo e alcuni degli esponenti politici più accaniti nella lotta all'immigrazione, la situazione si sia fatta tesa, e per motivi di sicurezza si siano visti costretti ad annullare l'evento, per cui Davide Toffolo aveva anche disegnato una locandina apposita.

Ecco alcuni dei commenti ricevuti sulla bacheca dell'evento, che è stato ripulito per evitare di alimentare le polemiche.




Questo il comunicato che è stato diffuso su Facebook: "Siamo spiacenti di comunicare che lo spettacolo di Bello Figo previsto per venerdì 23 dicembre alla Latteria Molloy è stato annullato. Al di là delle possibili polemiche, che erano state messe in conto, abbiamo ricevuto vere e proprie minacce che non ci permettono di far svolgere il concerto serenamente e garantire la sicurezza per il pubblico. Il clima di svago e divertimento che quell'evento avrebbe dovuto creare è stato irrimediabilmente compromesso. In questi primi 10 anni di attività la Latteria è sempre stata un luogo di aggregazione, e non di divisione e di conflitto. Da qui la scelta di cancellare il concerto, o quantomeno di rimandarlo a tempi più sereni. Grazie a chi comprende e ci supporta. Vi lasciamo con un disegno che Davide Toffolo aveva realizzato per l'occasione."

 

Tag: polemica

Commenti (8)

Carica commenti più vecchi
  • Gregorio Ongaro 15/12/2016 ore 00:33 @ongaro.gregorio

    Non si tratta di esser cagoni, si tratta di essere un locale pubblico con il dovere di tutelare la sicurezza dei propri clienti.
    In una libera associazione ognuno è responsabile per sè stesso, in un locale pubblico risponde il titolare.
    Hanno preferito così, è triste che succedano certe cose ma non si può dar certo torto ai gestori della Latteria.

  • Daniele Conserva 15/12/2016 ore 09:55 @streetracerdany

    Lo spettacolo va fatto. E quegli ignoranti che dicono di essere patrioti, ma l'italiano non lo sanno manco scrivere, vanno aspettati alla porta e scassati di pugni nei denti al primo accenno di violenza.
    Io avrei fatto la festa ed assoldato i buttafuori piú grossi che potessi trovare, e tanti. Sicuramente qualcuno si sarebbe anche offerto volontario. Venite venite. Accorrete numerosi, cari leoni da tastiera.

  • Nello Indie 15/12/2016 ore 11:50 @nelloindie

    Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo.
    (voltaire)

  • Edoardo Bonitti 15/12/2016 ore 21:15 @edoardo.bonitti

    Discriminazioni a parte.. la buona musica dov'è finita??

  • Andrea Leporini 19/12/2016 ore 22:43 @andrealeporini87

    io credo che queste persone che minacciano stiano esagerando!!
    poi ognuno la pensi come vuole!!

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Un pomeriggio al lavoro con Gel: Angeli e Demoni al centro per le dipendenze patologiche