A breve il nuovo disco degli Arpioni...

30/08/2001

Dopo il tour della scorsa stagione al fianco di Laurel Aitken (The "Godfather" of Ska) e dopo l'estenuante (soprattutto per il fegato) tour primaveril/estivo con Tonino Carotone, da giugno 2001 si riparte: nuovo album e nuovo concerto per la band orobica.

Più che una ska-band, un collettivo musical-politico che, forte delle esperienze acquisite, testa le proprie capacità confrontandosi con classici della canzone italiana, supportato da un po’ di amici che li hanno coadiuvati nella realizzazione di "BUONA MISTA SOCIAL SKA". Quarto lavoro sempre per la Gridalo Forte Records, etichetta militante e lungimirante, che non disdegna produzioni "frivole" quando la coerenza politica dei musicisti è chiara, come certamente nel caso dei nostri. Amanti da sempre del roots-ska, gli Arpioni sono una delle ska-band italiane più longeve.

Attivi dal 1990, hanno suonato in lungo e in largo per la penisola e per l'Europa. Hanno partecipato a decine di compilations in tutto il mondo ed hanno all'attivo 3 cd su G.F.R. : "Papalagi" (1995), "In mezzo ai guai" (1998) e "Un mondo in levare" (1999).

Nel 1998 hanno realizzato un video "Insumision" per la regia di Chiara Cremaschi, tra i dieci migliori video autoprodotti in Italia per il M.E.I. di Faenza del 1999. Hanno partecipato al video "Tonino Carotone in galera!" sempre per la regia di Chiara Cremaschi nel 2001.

Nel nuovo lavoro saranno presenti graditi ospiti che hanno avuto a che fare in qualche modo con gli Arpioni, condividendone i palchi, le birrerie, i centri sociali, le nottate e quant'altro. Parte di quegli amici e amiche senza i quali niente sarebbe lo stesso.

Iniziamo col nominare Tonino Carotone, con il quale hanno girato in lungo e in largo l'Italia e un pezzo d'Europa. Ma di Tonino crediamo nulla sia d'aggiungere. Begona Bang-Matù, cantante dei Malarians e dei Los Calaveras conosciuti da anni e coi quali hanno suonato in svariati Ska-festival europei, già collaboratrice nell'ultimo disco dei Ramiccia. Dupe al secolo Cristiana Olojo-Kosoko, cantante del gruppo dei Jamaican Red Stripe, conosciuta al concerto al C.S.A. Pacì Paciana in occasione del matrimonio del bassista arpione Paolo Passera.

Maria Pilar Aranguren "Piluka", cantante e corista del gruppo spagnolo "Amparanoia" e di "Tonino Carotone e i Peccatori", con la quale hanno condiviso l'esperienza toninesca.

Ultimo ma non ultimo è Sandokan, trombone di vari gruppi di amici e compagni (Radici nel Cemento, Ramiccia, Fermin Muguruza Dub Manifest, Banda Bassotti, etc.).

Tutti questi si sono prima immersi poi immedesimati in canzoni italiane di un tempo, rivisitate, come da tradizione, ska-rocksteady-reggae, propostegli dagli Arpioni. Pezzi e melodie appartenenti a sfere culturali anche diverse tra loro e non tutti brani noti, ma che hanno significato qualcosa di
importante per ogni componente di questo disco.

Un disco registrato quasi tutto in presa diretta, per testare la malgama del gruppo, per mantenere lo spontaneismo dei musicisti e perché no, per divertimento, senza eccessive manipolazioni postume, come in un concerto live per l'appunto.

Per info:
Gridalo Forte Records (http://www.gridaloforte.com)
Via dei Lucani, 11
00185 Roma
Tel. 06.44.70.27.59
Fax 06.49.38.41.06

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati