5 brani da conoscere di Bruce Springsteen scelti da Gabriele dei Joe Victor

foto via nonsiamodiqui.it - Bruce Springsteenfoto via nonsiamodiqui.it - Bruce Springsteen
23/09/2016 16:28 di Gabriele Mencacci Amalfitano (Joe Victor)

67 anni e non sentirli. Mentre "The Boss" continua a infrangere i suoi stessi record in fatto di durata di concerti, abbiamo chiesto a Gabriele dei Joe Victor, che è un grande appassionato della musica di Springsteen e ha anche recentemente assistito al suo concerto al Circo Massimo, di scegliere 5 canzoni dal suo infinito repertorio da cui partire per amarne la musica. Ecco la sua playlist.

Atlantic City



Nel 1982, "Nebraska" segnò un punto di svolta nella vita di Springsteen. Secondo il suo biografo Dave Marsh, Bruce stava attraversando un periodo di depressione in quegli anni e la risultante ne fu una visione dell'America più tetra e amara in un'ottica che sento molto vicina.

Dancing In The Dark



Perché è perfetta. L'evoluzione di Elvis. Il rock and roll bianco in tutta la sua semplice potenza e spregiudicatezza con un testo da togliere il fiato. In più questa canzone mi ricorderà sempre un'improvvisa e inaspettata esplosione di gioia di una ragazza che giurava che il Boss non le sarebbe mai piaciuto. Che bello, si sbagliava.

Tougher Than the Rest



"Tougher Than The Rest" dal vivo è una bomba. Sarà per questo che con "Brilliant Disguise" e "Tunnel of love" è l'unico brano del disco che viene suonato spesso. Di solito Bruce la canta con Patty ed è amore vero. Quando l'ho sentita live per la prima volta non riuscivo a smettere di piangere.

Drive All Night



"Drive all night" ha quell'atmosfera delicatamente ruvida degli anni '80 americani. Penso a una notte afosa che puzza di whiskey e motori. Si gira in macchina con i pacchetti di sigarette arrotolati nelle maniche delle t-shirt per darsi un tono. Un realismo talvolta amaro, che ricorda i duri di Grease, un film che ci attira perché tutti, almeno una volta, abbiamo sognato di farne parte.

No Surrender



We learned more from a three-minute record than we ever learned in school”: in poche parole significa che la musica ci insegna più di quanto possa fare qualsiasi libro mai scritto. E queto, credo sia terribilmente vero. Un inno all'amicizia, quella vera, che resiste al tempo e alle tempeste.

Tag: playlist

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati