Registra il tuo orgasmo per un'installazione musicale sulle rive del Tevere

Call for OrgasmCall for Orgasm
18/03/2016 12:01 di

Update 22/3: l'organizzazione che gestisce e promuove l'installazione, la fondazione Tevereterno, ha deciso di cancellare la partecipazione del compositore all'installazione collettiva e ci ha richiesto di rimuovere la foto dell'opera sul Lungotevere. Citera continuerà comunque il progetto autonomamente. 

 

Il prossimo 21 Aprile, in occasione del Natale di Roma (la festività laica legata alla data di fondazione della città) sul lungotevere verrà diffuso, attraverso uno speciale sistema di amplificazione, un grande concerto acusmatico, sei opere prime realizzate da altrettanti compositori italiani. Tra questi anche il cilentano Pasquale Citera, il cui progetto di composizione prevede la costruzione di un coro a molteplici voci realizzato attraverso la sovrapposizione di amplessi diversi.

Amplessi sì, avete capito bene, per i quali Citera ha lanciato attraverso il suo sito un appello, chiedendo a chi volesse partecipare all'opera di inviare una registrazione dei propri orgasmi, da soli, in coppia o in gruppo, realizzata anche solo tramite un semplice smartphone. I suoni degli orgasmi verranno elaborati elettronicamente, rimodulati e scomposti, "in modo da creare un coro che si sviluppi su ritmi sensuali e sessuali". Qui un esempio.

Il caricamento dei file avviene in forma totalmente anonima, basta andare a questo link, selezionare add files e far partire l'upload. Non è richiesta nessuna mail e nessun dato personale e, come certificato dal compositore stesso, i file verranno utilizzati solo ai fini di questa opera per venire poi definitivamente cancellati: "Ho scelto di usare suoni di orgasmi e non testi musicalizzati poiché alcuni suoni possono esprimere determinate sensazioni meglio delle parole. E la costruzione di questa composizione non è per nulla una operazione astratta; anzi parla delle passioni umane, di vittorie e sconfitte, godimento della felicità e tristezza della felicità appena persa, della innata ricerca del piacere, della depressione post-orgasmica, del flusso che intercorre tra gli amanti, dell’acqua che porta con sé vita e ricordi, dei ponti, delle comunicazione che si creano in particolari momenti".

Tag: tecnologia sesso

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il nuovo singolo dei Måneskin è l'ultimo dei loro problemi