Campagna FNAC per l'abbassamento IVA

23/06/2004

Milano, 23 giugno 2004 - Comunicato Stampa di Parole & Dintorni, Ufficio Stampa di Fnac per la Musica.

Dal 19 al 22 giugno, in occasione della Festa della Musica, le iniziative di Fnac legate alla campagna di sensibilizzazione per l’abbassamento dell’IVA sui cd hanno riscosso un successo che ha superato ogni aspettativa.

Tutti gli show case gratuiti proposti nei quattro giorni dalle 5 Fnac d’Italia (Milano, Torino, Verona, Genova, Napoli) hanno registrato una grandissima affluenza di pubblico: in totale più di 5.000 persone.

Il fatturato di vendita dei CD nei giorni di lunedì 21 e martedì 22 giugno, in cui è stata tolta l’Iva del 20%, è triplicato rispetto a un normale giorno di vendita, e le lunghe code alle casse sono state la testimonianza più immediata dell’apprezzamento che il pubblico ha riservato a questa iniziativa.

In questo modo Fnac ha inteso sensibilizzare non solo le istituzioni ma anche il grande pubblico, dimostrando come l’abbassamento dell’IVA sui CD potrebbe avere effetti positivi sui consumi di musica, contribuendo al rilancio di un mercato in crisi.

E’ da più di vent’anni che la Fnac milita per l’abbassamento dell’IVA sul disco. Da sempre a livello europeo il disco è fiscalmente considerato come bene di lusso (IVA al 20%), invece che come bene culturale(Iva al 4%). Anche l’anno scorso Fnac ha organizzato una raccolta di firme in tutte le Fnac d’Europa, presentata al Parlamento Europeo, per l’ormai nota proposta di legge volta a equiparare l’Iva applicata sulla musica a quella attualmente applicata su tutti i prodotti culturali: le 5 Fnac italiane hanno raccolto in pochi giorni più di 2000 firme, segnale importante della sensibilizzazione di chi consuma musica su questo paradossale aspetto del mercato musicale.

Tag: siae

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati