No, la musicassetta non sta ritornando come ha fatto il vinile

cassette ritornocassette ritorno
24/02/2016 16:10 di

A inizio settimana l’inglese Dailymail ha pubblicato un articolo di Sean Poulter dove afferma che, dopo l’imponente ascesa del vinile, ora tocca alla musicassetta. Secondo Poulter, la Recording Industry Association of America (RIAA) ha rilevato una crescita delle vendite come non la si vedeva dal 1990. La notizia, poi, è stata ripresa da molti siti stranieri come Mixmag - in Italia ci ha pensato AdKronos - ed in breve tutti stavano già brindando al ritorno di questo formato.

A quanto pare il sito avrebbe esagerato alcune dichiarazioni diffuse dalla RIAA che, puntualmente, ha deciso di rettificare la sua posizione. La portavoce dell’associazione, Cara Duckworth Weiblinger, ha rilasciato un comunicato pubblicato oggi da Residentadvisor:

"Controlliamo regolarmente i dati con i nostri associati per sapere se notano un qualsiasi miglioramento di vendite di cassette, ma non ce ne sono stati da parecchio tempo. Si tratta di un numero così piccolo che non soddisfa la soglia entro la quale ha senso riportare tale dato, di solito si ragiona su una scala di milioni di dollari e, al momento, i risultati ottenuti dalle cassette non si avvicinano a quella cifra. Quindi vi confermiamo che non c’è stato alcun aumento delle vendite e non ci sembra necessario monitorare ulteriormente questo mercato".



Come vi avevamo già raccontato in passato, in America alcune aziende sono ripartite a pieno regime nella produzione di nastri, ed il fatto che album come "Purpose" di Justin Bieber o "Yeezus" di Kanye West siano stati ristampati anche su cassetta può essere un tiepido segnale di ripresa. Ma, stando a quanto dice la RIAA, non è ancora questo il momento.

via

Tag: cassette

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Top It 2017: i 20 dischi dell'anno secondo Rockit