C+C=Maxigross, in arrivo il primo ep in italiano

C+C=Maxigross Nuova Speranza (dettaglio copertina)C+C=Maxigross "Nuova Speranza" (dettaglio copertina)
31/10/2017 09:26 di

A due anni da “Fluttarn”, album uscito nel novembre del 2015 via Trovarobato/Vaggimal, i C+C=Maxigross sono pronti a tornare con un nuovo lavoro, per la prima volta in italiano. L’ep “Nuova Speranza” (Trovarobato) verrà pubblicato il primo dicembre in digitale e cassetta ed è descritto come il “frutto di una profonda trasformazione interna alla band, fatta di consapevolezza e della ricerca per se stessi di un ruolo umanista”.

 

C+C=Maxigross - "Nuova Speranza"

La copertina dell'ep con i C+C=Maxigross insieme a Miles Cooper Seaton e Alioune Slysajah


La scelta di cantare in italiano è così spiegata dalla band: “Il musicista moderno nell'atto di scrivere una canzone, quando inizia a prendere confidenza con la melodia nel momento stesso in cui la stessa scaturisce fuori della musica, si abbandona a una sorta di glossolalia. Quest'estasi di parole senza ancora un significato oltrepassa i confini della performance stessa e quando viene il momento di dare un senso compiuto, alcune volte ci si risolve a scrivere in inglese, la koinè della musica moderna, la lingua che più di tutto ha modellato il rock sull'una e sull'altra sponda dell'Oceano atlantico. I C+C=Maxigross si riappropriano in questo disco della loro lingua madre, l'italiano, certi del fatto che appropriarsi delle parole che rappresentano l'intorno quotidiano delle loro esistenze darà forza al significato e anche al suono stesso delle parole. Quelle parole giungeranno più forti e più significanti anche per chi non le potrà comprendere. Non è chiudersi quindi all'interno dei confini dove l'italiano si parla, ma aprirsi alle emozioni e alle suggestioni che solo la lingua madre, legame profondo è inscindibile, è capace di rendere in tutta la sua forza”.

“Nuova Speranza” vedrà la collaborazione di nuove voci e nuovi autori ( “Tre canzoni, tre autori, tre voci”): “Torna a casa” sarà interpretata da Tobia, “Nuova Speranza” da Niccolò e “L’Averla” da Giulio, per un lavoro registrato con Miles Cooper Seaton, Alioune Slysajah e Federico Grella. Infine, “Su tutto lo sfondo di questi tre episodi c'è l'Africa, terra e madre cantata nella lingua madre dei nostri. Terra da dove si fugge ma dove, aldilà di ogni retorica, i C+C sognano di andare nelle tracce di questo ep, basato sul ritmo e su tecniche di registrazione proprie dei vecchi studi dove è nato l'afrobeat”.

Tag: nuovo ep

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Un pomeriggio al lavoro con Gel: Angeli e Demoni al centro per le dipendenze patologiche