Chelsea Hotel live

29/03/2002

Questi gli appuntamenti pre pasquali delle Chelsea Hotel:

Venerdi’ 29 Marzo, Four Season’s (ingr. libero)
Via Brescia, 9 – Castelgoffredo, Mantova

Sabato 30 Marzo, Acapulco (€ 8,00)
Corso Milano, 23 Monza

Il nome ha origine proprio dal Chelsea Hotel di New York, dove nei primi anni ’70 alloggiavano molti poeti, pittori, musicisti ospitati da Stanley Bard (gestore dell’hotel), che aveva l’abitudine di ospitare artisti poverissimi in cui credeva, accettando le loro opere come garanzia di pagamento d’affitto. E’ proprio l’idea di trovare qualcuno che crede nei nuovi talenti a piacere.

Al bar del Chlesea sono passati e si sono confrontati artisticamente – oltre a Patty Smith - lo scrittore inglese Miles, Allen Ginsberg, William Blake, il poeta e cantautore canadese Leonard Cohen, i Jefferson Airplane, Janis Joplin, Andy Warhol, il poeta Jim Carroll che scrisse persino una raccolta di poesie sulla vita al Chelsea intitolato “Living at the Movies”.

Da un’idea di Elisabetta Galletta, tastiere e cori, e Cristina Magro, basso si sono aggiunte nell’ordine: Laura Dabbol – batteria, Glenda Frassi – chitarre e cori, Grethel Frassi – voce. La filosofia è ‘suonare’: per loro stesse, per gli amici, per chi ha voglia di ascoltarle sperimentare, miscelare, scrivere e creare. Il risultato è un progetto musicale che risulta essere la sintesi di melodia/poesia (Patty Smith, U2) e ritmiche incalzanti influenzate dalle rock band inglesi e americane di cui loro sono fans (Nirvana, Red Hot Chili Peppers, Pearl Jam, Soundgarden, Radiohead, per arrivare agli attuali Linkin’ Park, Limp Bizkit, Incubus, Staind..).

Le Chelsea Hotel hanno una loro sala prove, la “Chelsea Room”, dove passano il loro tempo rielaborando idee, che saranno presto incluse in un album al quale stanno lavorando.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Top It 2017: i 20 dischi dell'anno secondo Rockit