Diecimila registrazioni antiche su cilindri di cera sono state interamente digitalizzate

cilindri di cera digitalizzaticilindri di cera digitalizzati
09/11/2015 13:10 di

Il cilindro fonografico (di cera prima, in celluloide poi) è un supporto di registrazione inventato dal solito geniale Thomas Edison alla fine dell'800. Sul cilindro, molto fragile e della durata massima di 2-3 minuti, ascoltabile tramite un fonografo o un grammofono, hanno inciso famosissimi cantanti dell'epoca, tra cui Caruso, ma erano usati anche per registrare frammenti di conversazioni e suoni della natura.



La Santa Barbara University in California ne possiede un catalogo di oltre 12.000 esemplari, e si sta adoperando per renderli tutti ascoltabili on line. È un repertorio molto vario, fatto di registrazioni effettuate sia alla fine dell'800 che agli inizi del '900, e comprende arie operistiche, canzoni vaudeville, jazz, ma anche discorsi e letture, fatti di cronaca e descrizioni di viaggi.
I primi 10.000 sono già disponibili in ascolto e freedownload a questo indirizzo, catalogate per titolo, genere, strumenti utilizzati, luogo e soggetto; sono disponibili anche delle playlist tematiche, per esempio “Thaitian Field Recordings” o “Canzoni popolari della prima guerra mondiale”. Si può contribuire allo sforzo economico necessario alla digitalizzazione “adottando” un cilindro per 60 dollari.

[via]

Tag: tecnologia musica popolare

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati