Tentata estorsione ai danni di Clementino, arrestate tre persone

ClementinoClementino
04/05/2016 15:22 di

Questa mattina la polizia di Napoli ha tratto in arresto tre persone con l'accusa di minaccia e tentata estorsione nei confronti del rapper Clementino. Uno degli arrestati è il cantante neomelodico Vincenzo Carbone, in arte Enzo Di Palma, che, aiutato dal padre e dal fratello, avrebbe secondo gli inquirenti provato a costringere l'artista ad avviare una collaborazione con lui.

L'accusa sostiene che Clementino sarebbe stato oggetto di numerose minacce telefoniche gravi e, nello scorso novembre, l'autovettura sulla quale viaggiava sarebbe stata speronata proprio dagli arrestati nell'ulteriore tentativo di impaurirlo e costringerlo a cedere al ricatto. Allo stesso modo sembra che i tre avessero giurato a Clementino di sequestrarlo qualora si fosse ostinato a rifiutare la collaborazione.

L'episodio sembra essere altresì legato all'incendio subito dall'artista, nel gennaio scorso, ai danni della sua auto, una Peugeot Expert. In quell'occasione Clementino aveva scritto sulla sua pagina Facebook: "L'altro ieri notte fuori casa mia a Faibano di Camposano (Un piccolo paese in provincia di Napoli) mi hanno bruciato l'auto... Io non ho debiti con nessuno e non ho mai fatto male a nessuno e quindi mi chiedo PERCHÉ??? Forse perché non ho fatto qualche collaborazione musicale a qualcuno?? Può essere. [...] Questo è il ringraziamento per aver sempre cantato in nome del mio popolo, per aver rappresentato il disagio della mia città attraverso la musica. Cosa devo fare?? Devo andare ad abitare lontano per scappare da questa giungla??".

L'artista non ha rilasciato ancora nessuna dichiarazione ufficiale in riferimento all'accaduto.

(via)

Tag: cronaca hip hop

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Com'è "Ossigeno", il nuovo programma di Manuel Agnelli