Anche la cover band di Bruce Springsteen si ritira dalla festa di Trump

La trollata di Trump non è riuscita: la cover band assoldata qualche giorno fa si è tirata indietro per non mancare di rispetto a Springsteen

b-street band
b-street band - via wogl.cbslocal.com
17/01/2017 - 10:14 Scritto da Chiara Longo

Qualche giorno fa vi avevamo raccontato della trollata di Trump: non potendo avere l'originale, aveva assoldato per la sua festa una cover band di Springsteen, la B-Street Band. Ma anche con loro non ha funzionato.
Infatti Will Forte, manager e tastierista della band, dopo aver ricevuto migliaia di email di protesta dai fan di Springsteen, ha dovuto ritirare la disponibilità a suonare alla festa di inaugurazione del mandato di Donald Trump.

La motivazione ufficiale è che la band non vuole mancare di rispetto alla musica e alle idee di Bruce Springsteen, che ha più volte espresso la sua rabbia e il suo disgusto nei confronti del neo presidente eletto. "Gli dobbiamo tutto e la nostra gratitudine e rispetto hanno la precedenza. Tutti hanno bisogno di 15 minuti di fama, ma non è questo il modo", ha dichiarato Forte.

Nei giorni precedenti Springsteen non ha rilasciato nessuna dichiarazione, ma diversi membri della E-street Band (quella originale) hanno invece espresso il loro dissenso. Garry Tallent, il bassista, aveva twittato che si augurava fosse uno scherzo.

E la saga continua: riuscirà Trump a trovare un rimpiazzo a due giorni dalla festa?

(via)

---
L'articolo Anche la cover band di Bruce Springsteen si ritira dalla festa di Trump di Chiara Longo è apparso su Rockit.it il 2017-01-17 10:14:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO