Cosa aspettarsi da "Acrobati", il nuovo album di Daniele Silvestri

Tutte le foto sono di Daniele Barraco - acrobati daniele silvestriTutte le foto sono di Daniele Barraco - acrobati daniele silvestri
22/02/2016 16:50 di

"Lo vedete lui sulla copertina?" dice puntando il dito su una delle figure sulla copertina del suo nuovo album "Lui è un vero acrobata, Philip Petit, uno che sfida la gravità e nel farlo ci costringe a stare tutti col naso verso il cielo".

Così Daniele Silvestri descrive il suo nuovo album, "Acrobati", in uscita il 26 febbraio per Sony Music. Un disco che nasce da due motrici: un iPhone, su cui negli anni si sono accumulati accordi, stralci di idee, spunti di melodie, giochi di parole, e la Puglia, luogo/non luogo che ha ospitato l'intera session di registrazione dell'album e che era già stata celebrata dal cantautore romano nel brano "Me fece male a chepa".
Quindi Silvestri ha portato una serie di collaboratori nello studio Posada Negro di proprietà di Roy Paci, nei dintorni di Lecce, per sviluppare quelle idee conservate nell'iPhone, e tutto il disco è stato registrato in presa diretta. Il nucleo di base formato da Silvestri con la Magical Mistery Band è stato affiancato brano dopo brano dai fiati dello stesso Roy Paci, ma anche da Dellera e Rodrigo D'Erasmo degli Afterhours, rispettivamente voce e violino, dalla chitarra di Adriano Viterbini, il sax di Enrico Gabrielli dei Calibro 35, e tanti, tantissimi altri. Come in una fluida jam session infinita i brani hanno preso vita, e anche a questo gran numero di ospiti si deve la grande eterogenità di linguaggi che sono confluiti all'interno dell'album: si passa dal rock al funky, dal boogie all'elettronica, con una serie di ospiti alla voce che donano ulteriore personalità alla scrittura di Silvestri senza per questo snaturarla.



Due i featuring con Diodato, in "Pochi giorni" e "Alla fine", mentre un altro pezzo di Puglia appare in "La guerra del Sale", brano scritto a quattro mani con Caparezza: "Erano anni che volevo collaborare con lui, ma non mi decidevo mai ad alzare il telefono, e da altrettanti anni stavo pensando di scrivere un brano giocando sulla parola "sale", e chi meglio di lui per giocare su un'unica parola? Ci siamo mandati a vincenda tantissime suggestioni, e ogni volta la risposta era più pazza della proposta". Il brano contiene ironicamente anche un'autocitazione da "Salirò", il celebre brano con cui Silvestri si è presentato a Sanremo 2002. E il rap, con cui Silvestri condivide sicuramente lo spregiudicato uso della lingua italiana, ritorna anche nel brano "Bio-boogie", un divertente brano sulla recente mania per il cibo biologico, che ospita la crew dei Funky Pushertz.

Ovviamente lavorare su materiale ancora completamente aperto con l'aiuto di tante e importanti personalità è stata una grande sfida, che ha però suggerito il tema degli acrobati: raggiungere un equilibrio tra tutte queste spinte per fare un disco che si reggesse da solo e non si disperdesse tra tutti questi linguaggi. "Per me le canzoni non sono mai finite, non hanno mai un punto. Sono passabili ancora di modifiche o di nuovi sviluppi, cosa che probabilmente succederà nella fase live nei teatri. È la prima volta che vado in teatro, e spero di avere la possibilità di sfruttare al meglio il maggior numero di linguaggi possibili che un'arte come il teatro offre, oltre alla semplice idea di concerto.

 

La tracklist di "Acrobati"

1. La mia casa
2. Quali alibi
3. Acrobati
4.Pochi giorni (feat. Diodato)
5. Un altro bicchiere (feat. Dellera)
6.La mia routine
7.Così vicina
8. La verità
9. Pensieri
10.Monolocale
11.La guerra del sale (feat. Caparezza)
12.A dispetto dei pronostici
13. Come se
14. L'orologio
15.Bio-boogie (feat. Funky Pushertz)
16. Tuttosport
17.Spengo la luce (feat. Dellera)
18.Alla fine (feat. Diodato)

Le date del tour nei teatri

27 febbraio FOLIGNO (Auditorium San Domenico) - SOLD OUT
10 marzo GENOVA (Teatro Politeama) - SOLD OUT
11 marzo AOSTA (Teatro Splendor) - SOLD OUT
12 marzo SENIGALLIA (An) (Teatro la Fenice) - SOLD OUT
18 marzo ISERNIA (Auditorium Unità d’Italia)
19 marzo PESCARA (Teatro Massimo)
21 marzo BARI (Teatro Petruzzelli) - SOLD OUT
22 marzo NAPOLI (Teatro Augusteo)
23 marzo MATERA (Teatro Duni)
1 aprile PADOVA (Gran Teatro Geox)
2 aprile MILANO (Teatro Arcimboldi) - SOLD OUT 
3 aprile MILANO (Teatro Arcimboldi)
5 aprile REGGIO EMILIA (Teatro Valli)
7 aprile ROMA (Auditorium Conciliazione)
14 aprile UDINE (Teatro Nuovo Giovanni da Udine)
15 aprile TRENTO (Auditorium Santa Chiara)
16 aprile CESENA (Nuovo Teatro Carisport)
18 aprile TORINO (Teatro Colosseo) - SOLD OUT
19 aprile FIRENZE (Teatro Verdi)
27 aprile BOLOGNA (Teatro Celebrazioni)
28 aprile ASSISI (Teatro Lyrick)
6 maggio CAGLIARI (Auditorium del Conservatorio)
7 maggio SASSARI (Teatro Comunale)
12 maggio COSENZA (Teatro Rendano)
13 maggio CATANIA (Teatro Metropolitan)
14 maggio PALERMO (Teatro Golden)

Tag: concerti nuovo album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Anche Manuel Agnelli condurrà un programma su Rai 3